Più si apprezza la vita e più si restituisce

07 giu 2017

VECCHI AMORI ...O AMORI VECCHI

Avete notato anche voi? girando per i blog, viaggiando in internet, l'argomento di gran lunga più cliccato è l'amore, il sesso, il rapporto con gli uomini.
Ed oggi, in un blog, di una trentenne in carriera,(di quelle che colloquiano ed "altro" solo con cinquantenni e più), leggevo:
Chissà come fanno l’amore i vecchi.
Perché insomma… non si resta mica giovani tutta la vita.
Chissà se ci si mette ancora tutti in ghingheri.
Se le nonne per l’occasione usano le mutande di pizzo
Chissà se ci si fa ancora caso.
Chissà se ci si ama ancora. Che forma prende il desiderio.
Se l’eccitazione ha ancora le stesse meccaniche.
Chissà se tutto ha il sapore della tenerezza, del borotalco, della dentiera.
Chissà com’è accarezzare le rughe.
Lo dico seriamente, io me lo chiedo.
Chissà cosa sentirò, quando mi spoglierò di nuovo, per l’ennesima volta davanti a mio marito, e non sarò più quella di ora, ma sarò tutta una grinza.
Chissà come cambiano i sapori, gli umori.
Chissà come cambia l’intimità.
Chissà se ormai avremo dato per scontato che ci conosciamo davvero e non serve più nulla di contorno.
Chissà se con l’età, si diventa più devoti, e allora magari anche per quello s’intiepidisce la passione.
Chissà se si diventa più attenti a Dio, e allora si mugola di meno, e si fa tutto con i dovuti modi, giusto per evitare che si offenda.
Chissà come si amano ancora i miei nonni.
Io stento a credere che lo facciano ancora i miei genitori.

Allora mi chiedo? dal momento che tutti i miei amici cinquantenni (tranne quelli sposati, e lì.... non si sa!) escono esclusivamente con trentenni o ventenni, le suddette non sanno come sono le rughe? O queste sono tali solo per le donne, mentre negli uomini si chiamano "viso vissuto e interessante"?
A trenta anni si è già donne, e si dovrebbe sapere che età affina i sentimenti, che il treno della vita , superati dolori ed ostacoli, dona equilibrio e la consapevolezza della vacuità delle cose. L'età porta ad una tenerezza che non avevi da giovane. La passione sta nel carattere, e se si è passionali lo si è anche in tarda età, ma quella dei comportamenti o degli atti non appartiene a due persone che hanno scelto di fare insieme il cammino della vita.
In rapporto può essere senza curiosità, o senza pizzi anche a trenta anni, se si è sciatti o indifferenti. L'età porta sicuramente alla completezza delle cose, per l'uomo non più la potenza della gioventù... ma sicuramente la virilità della maturità.
Come ho scritto in un altro post, invecchiare è un'arte, e la trentenne del post confonde il SESSO col fare l'amore. Dovrebbe sapere che l'età non porta via le emozioni o i sentimenti, o la possibilità di comprendere che "l'essere" conta più del "fare".
Può sembrare paradossale, ma un corpo nudo, spogliato della sua esuberanza, mortificato nella sua esteriorità, fa brillare maggiormente l'anima, ovvero il luogo in cui sono presenti le chiavi che possono aprire, in qualunque momento, la via per completare nel modo migliore, il proprio percorso di vita.
Stentare a credere che lo facciano genitori o nonni, è naturale che non ci si riesce, come allo stesso modo una madre, non sa immaginare la figlia, il figlio, il fratello in un amplesso, sono affetti diversi ed il nostro cervello, non ha motivo di aprire finestrelle che non ci riguardano.

52 commenti:

  1. Confesso che mi ha colpito questo post.
    Ogni coppia ha la propria dinamica, il proprio equilibrio, dopo una vita insieme(38 a.abbondanti) al mio "ragazzo di 60 anni" ho sentito mio figlio (35a.) dire al padre: ma voi lo fate ancora?
    :-))Spesso i giovani hanno più fretta, subentra la stanchezza da stress ed allora i rapporti "sensuali" sono un pò più difficili, per noi c'è tanto tempo a disposizione, ma devo dire che in genere, se si vuole, il tempo per fare all'amore si trova:-),basta amare, semplicemente. Grazie. Un saluto con simpatia da una Torino ghiacciata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riri, buon giorno a te, ho visto, sempre più ghiacciata ed un amico che abita in provincia di Cuneo, mi diveva che aspettate il peggio per la prossima settimana...
      Sono felice di sapere che stai ancora condividendo il cammino di vita con chi hai scelto tanti anni fa... e puoi "accucciarti" teneramente al calduccio... senza fretta o stress!!!
      °_* un sorriso Gingi

      Elimina
  2. In effetti, la penso come te...sopratutto sull'ultimo punto...
    è naturale non riuscire a pensare a genitori e nonni in intimità...
    credo non lo si sia pensato mai...
    sono affetti diversi, come dici Tu...
    comunque, è talmente personale il rapporto intimo/fisico di ogni persona , che non lo si dovrebbe curiosare...
    piuttosto, il porsi le domande su come ci si approccerà al proprio compagno in futuro...credo siano domande che nascono da sè...
    le risposte ce le può dare il nostro divenire...
    in un vissuto Condiviso pienamente...
    sereno divenire gingi Cara..
    un Sorriso..
    dandelìon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dandelion, grazie di questo tuo commento, hai capito perfettamente cosa io volessi dire.
      Le domande sono insite in noi, nell'essere pensante, ma il nostro approccio a queste credo sia stato sincero consapevoli del tempo che passa.
      Un sorriso e un abbraccio
      Gingi la streghetta stregolata

      Elimina
  3. Brava, bella risposta alla ragazza di trent'anni, fra tre anni li avrà mia figlia , credo che abbiano visto troppa televisione o comprato troppi giornali femminili , senza volerla criticare , perché le domande che si pone sono gentili e tenere alle fine. Ma ci sono un pò troppi orpelli in questa visione del sesso e dell'amore , forse si dovrebbe rileggere "per chi suona la campana" e la meravigliosa storia d'amore fra Robert Jordan e Maria , in mezzo alla guerra e senza nessun ornamento e rituale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vitamina, brava tu, nell'aver colto quella mancanza di semplicità dovuta a tutte le sollecitazioni di adesso.
      Tutte credo ci siamo poste domande, ma anni fa era raro che una trentenne uscisse con un oltrecinquantenne, e difficile che una ragazza avesse le esperienze di adesso.
      Un abbraccio e un sorriso
      Gingi

      Elimina
  4. Quando tra 2 persone esiste l'"amore", non si notano ne rughe, ne pelli afflosciate, se tra 2 persone esiste solo "sesso" allora si nota tutto!!!!

    non e' così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto Northia,l'amore fa che tutto possa essere naturale.
      Grazie per averti trovato fra i miei followers verrò presto a trovarti
      Un sorriso

      Elimina
  5. esatto, mi riferisco all'ultimo concetto che hai espresso; per esempio per un padre immaginare un figlio che ha rapporti è gratificante, imamginare una figlia è deleterio :-)))))
    Invece in quanto alle "rughe" dei corpi ammetto che questo è uno dei motivi per cui io sono contenta di invecchiare accanto alla stessa persona che da anni mi è vicina che cambia con me che non ha l'impatto e tantomeno gli imbarazzi di un corpo nuovo da scrutare ma tanta tenerezza e anche passione da continuare a trasmettere e ricevere..
    baciuzzi
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manu, come al solito siamo in sintonia, ma vorrei spiegarmi meglio nel dirti che il pudore e l'interiorità che accompagnano il durare di una coppia e della sua intimità, o le domande, più o meno semplici, pertinenti o naturali e legittime, non hanno nulla a che fare con l'andazzo sociale di oggi.
      Se mi guardo attorno non trovo neanche un cinquantenne che non aspiri o non esca con una 25enne o massimo trentenne, queste ragazze di adesso conosceranno dei corpi un po più maturi di quelli dei loro coetanei?
      Un caro abbraccio
      Gingi

      Elimina
  6. Cara Gingi, ogni età ha un modo diverso d'amare.
    Sono d'accordo con te.
    Il capitolo del sesso è vasto, diversamente è quello dell'amore.
    Le domande della ragazza sono legittime, da ragazza anch'io mi ponevo le stesse domande anche se in modo diverso.
    Ma poi gli anni danno una maturità diversa, molto diversa. Migliore.
    Nella fervore della gioventù molti "passaggi" sono trascurati ma poi arriva lei, la bella maturità e con lei arrivano i passaggi trascurati ma solo se alla loro base c'è il vero amore.

    Ciao con bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto cara Rosy, amore diverso ad ogni età, come ho scritto con altre parole. La maturità, l'equilibrio, interiorità danno forza negli anni all'amore, quello vero che si compliace del proprio durare. Con gli anni si acquista leggerezza e si va con semplicità all'essenza delle cose, e molto diventà vacuità.
      Un bacio Gingi

      Elimina
  7. Ah ah il pizzo!! Ma la signora in questione non sa che il pizzo non è necessario per sedurre e che se ne ha bisogno allora è messa proprio male.
    A parte gli scherzi io ho in mente una scena bellissima che credo non dimenticherò mai e alla quale ho assistito involontariamente e con una punta di bonaria invidia. In spiaggia fuori stagione c'era una coppia di anziani stranieri che si godeva la brezza,ad un certo punto i due si alzarono e a causa del vento la donna aveva i capelli scompigliati. Lui con tocco gentile le sistemò i capelli e le diede un bacio in fronte. Chiamatemi stupida ma sono rimasta rapita dagli sguardi e dall'intimità di quel gesto,sono passati molti anni e non l'ho dimenticato anzi mi viene un nodo di tenerezza quando penso a quei due sconosciuti.
    Ciao e bentornata
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca cara, mi hai fatto venire in mente una intervista fatta a Biagio Antonacci, in cui parlava "della leggerezza che si acquista con gli anni, e con essa sempre più sensibilità e tenerezza,quando si vive un amore che la vita ci regala è bello vedere assenze di strategie, rientrare e trovare la propria donna naturalmente in vestaglia e magari con una pinza in testa, che ti aspetta presentandosi a te come se tu fossi un altro se stessa, è il massimo della sensualità, è amore puro e spoglio di ogni orpello".
      Non so quanto di vero nel reale ci sia, e quanto potesse essere detto per una immagine televisiva, anche perchè Antonacci si accompagna con una giovanissima... ma mi piace prendere per buono questo concetto.
      Un bacione
      Gingi

      Elimina
  8. Cara Streghetta, non fa una grinza quello che hai scritto con molta "sapienza" e profondità e condivido tutto in pieno.
    Però devo dire che, forse a 20 no, ma a 30 anni mi era già chiaro che maturità e vecchiaia non vogliono certo dire fine dell'amore.
    E, a seguito del tuo commento sul mio blog, devo anche dirti che se vieni a Milano e non mi avvisi, mi arrabbio molto:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ambra, so perfettamente che maturità e vecchiaia, non solo non sono fine di un amore, ma lo rafforzano, capisco la naturalezza di chi invecchia insieme, ed il pudore dovuto ai bei sentimenti, ma forse con un pò di ironia, ho pensato a come diverso sia l'approccio amoroso di questi anni rispetto a quello dei miei trentanni.
      Un abbraccio e con il bel tempo arriverà anche la strega a Milano.
      Gingi

      Elimina
  9. Ma certe affermazioni non possono essere definite razziste tout-court?

    RispondiElimina
  10. AAnche io sono stata colpita da questo post e la cosa strana è stata quella di leggere e condividere le domande o perplessità della trentenne e poi allo stesso tempo di trovare giusto cio che hai scritto tu.
    Forse esistono solo punti di vista diversi, o modi di esporre le proprie perplessità.
    Bello proprio questo post...mi è davvero piaciuto.
    Un abbraccio.
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Debora, le domande della trentenne non sono in antitesi con il mio pensiero, ed è giusto che tu te le faccia così come me le facevo io.
      Ma trovo ipocrita parlare di rughe, poichè non esiste un solo 50enne amico che non esce o cerca una ragazza "massimo trentenne", io purtroppo ho una età che ricorda ancora l'uomo che per propria dignità e rispetto verso la donna, non usciva con una giovanissima, anche per non farla bollare come "interessata".
      E potrei continuare dicendo situazioni sociali, oramai accettate ed a volte anche ammirate, che un tempo erano delle rarità ed additate come mosche bianche.
      Immaginare invece il proprio futuro amoroso, accanto alla persona che si è scelta per accompagnarci nel cammino della vita, è naturale.
      Un abbraccio forte forte
      Gingi

      Elimina
  11. Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  12. Ogni coppia ha i suoi momenti d'intimità, scaturiti dall'amore, amore vero...
    E si può amare a qualsiasi età...parola di "fanciulla".

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Le tue sono sacrosante parole e spero facciano riflettere chi fa confusione con sesso,passione e amore. Un grande ,grande abbraccio
    Rita

    RispondiElimina
  14. Pienamente d'accordo...il problema si pone a chi mette il sesso come fondamento dell'esistenza..peccato che con l'andar del tempo rimarrà grandemente deluso..l'amore è un altra cosa!
    Un saluto
    Barby

    RispondiElimina
  15. L'amore è uno solo e non cambia MAI.
    Maurizio

    RispondiElimina
  16. macche',no no non ho cancellato nulla e ci mancherebbe......è il maledettissimo web che non FUNGE.... in questi giorni postare un commento , caricare un link, aprire un blog etc etc....sembra difficilissimo! bohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  17. I tuoi post aiutano a riflettere,sempre un piacere passare e leggerti.Non l'ho fatto prima per varie mie disavventure.
    La confusione c'è,forse voluta da chi pensa di poter coniugare separatamente le due cose.Quando si ama,e si costruisce la propria vita su questo sentimento,l'età è relativa perche si cresce insieme,mitigando con il tempo gli ardori,
    l'inesperienza,con la consapevolezza,la conoscenza,l'affinamento ,o educazione dei sentimenti.
    Cambia il "dizionario"e le rughe,sfiorate e percorse,scoprono la reciproca ricerca dialtri momenti vissuti.
    Gingi,colgo anche l'invito del post precedente,sperando di far conoscere qualcosa di me.Ciao

    RispondiElimina
  18. Bisognerebbe scrivere un libro su questo argomento e non risolverlo in poche righe. Penso che ad ogni età ci sia un modo diverso di amare, sia mentalmente che fisicamente. Se guardiamo solo questo secondo lato, posso dire ch ho un amico di 45 anni, il quale ogni volta mi chiede se io a 70 ho ancora voglia di stare con mia moglie. Immancabilmente gli dico di sì (senza precisare come, quando e quante volte), ma non ho ancora capito se è più preoccupato della mia sessualità o della sua. Buonanotte.

    RispondiElimina
  19. Passavo per un saluto alla streghina e ho trovato questo! Ogni età ha il suo modo di amare, ne sono più che certa.
    Ma che freddo fa, Gingi cara?
    Un bacetto gelato!

    RispondiElimina
  20. hai ragione cara Gingi, di sicuro oggi molte 30enni sanno benissimo cosa significhi stare con uomini più maturi. Secondo me ogni età ha la sua forma d'amore. Magari con gli anni (anche se non è detto) si è più mentali e meno fisici, ma questo non vuol dire che ci sia meno gratificazione. Un abbraccio cara.

    RispondiElimina
  21. Ciao Gingi, un bacio dal gelo siberiano che abbiamo qui, se quando ci sarà il disgelo passerai da Torino, sarò felice di conoscerti. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  22. interessante l'idea di base... lo svolgimento è discutibile... ma dimostra quanto meno grossa lucidità.... che fa la differenza

    RispondiElimina
  23. Macchè mi era arrivato eccome e aspettavo la tua email!! guarda che OGNI giorno controllavo che arrivasse e mi stavo quasi preoccupando perché avevo inteso che lo avresti fatto di li a brevissimo!! Ma non volevo sembrarti invadente e stavo aspettando quieta ! :-))))))))
    Un abbraccione!
    Manu

    RispondiElimina
  24. Bell'intervento quello di Stregabugiarda ed interessanti tutti i post che ne sono seguiti. E' un' ovvietà dire che l'amore non ha età, ma è proprio così. Siamo circondati, bombardati da immagini di corpi siliconati, palestrati, gonfiati, falsi. Tuttavia credo che molte, persone, per fortuna, non si riconoscano in queste imamgini che decantano la peresunta perfezione e giovinezza come unica condizione possibile per amare ed essere amati. Quando si ama c'è una componente di attrazione, ovvio, ma l'attrazione non è affatto legata alla perfezione e alal giovane età. C'è il sorriso, il calore di un abbraccio, una carezza, la condivisione di pensieri, speranze, desideri, dolori. L'amore per una persona, per quello che è, per quello che ha, per quello che ti sa dare. E il sesso rientra in questo quadro. Altrimenti...di che parliamo?
    P.S. Se non si fosse capito, ho superato il mezzo secolo...

    15 febbraio 2012 12:55

    RispondiElimina
  25. Io ho conosciuto persone che a 90 anni facevano ancora l'amore. Il porsi problemi non aiuta certo. Il sesso è il nutrimento dell'anima.
    Gli anziani non mangiano più perché sono avanti con l'età?
    Vi ricordate il bell'Antonio che si smarriva per il bianco delle lenzuola. E il padre? Andò al casino per l'onore perduto a causa del figlio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono Certa che non ci sia età per fare l'amore, ma per fare sesso credo proprio di si.
      Sono in viaggio e non mi piace scrivere con gli smart. ecco il perchè della brevità

      Elimina
  26. Solo alla fine ho letto che il post era del 2012.. quindi qualche ruga in più l'avrà anche la trentenne che citi.. che io ho trovato poetica comunque: lei si pone domande legittime, non mi sembra che si riduca tutto a un problema di sesso, certo si parla di "meccaniche", di reazioni, ma c'è una sorta di poesia, un cercare di lanciare lo sguardo oltre immaginandosi già lì, e comunque con il medesimo compagno/a della tua vita. Il che, per una trentenne, è già rivoluzione pura. Non trovi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco quello cge penso sulle domande che si pone la trentenne è ironicamente esposto nel mio scritto. Che se lo chiedono a fare se sia le ventenni che le trentenni oranai escono solo con uomini che hanno superato di gran lunga la cinquantina. guardati attorno... vogliono il maschio arrivato. generoso...etc et e le rughe le conoscono bene. il mio peter pan a 60 anni ha fatto una scelta di una 24enne polto piu piccola della sua prima figlia e dei nostri ragazzi. e stai tranquillo che la trentenne del post se avesse visto me a 55anni con un quarantenne mi avrebbe giudicato semipedofila.
      Lo sanno come sono le rughe lo sanno sopratutto quando sono rughe ricche. continuo poi da casa domani.

      Elimina
    2. Senza sacrificio non ci può essere verità in un rapporto d’amore, perché vuol dire che l'altro non è valorizzato secondo la sua natura. E’ invece affermato per il tuo gusto, per il tuo istinto. Affermare una presenza è amore, afferrarla vuol dire piegarla a te, renderla schiava. Il sacrificio non è il non andare con un'altra donna, il sacrificio è respingere tutte le negatività che sono dentro di te.
      La fedeltà è solo la conseguenza dell'affermazione dell'altro, dell'amore verso l'altro.
      Il sacrificio non è sospendere la volontà di qualche cosa, ma arrestare la volontà che non è secondo la natura di un rapporto. Il sacrificio è andare contro la menzogna, fare la cosa in modo vero, leale, sincero, giusto.
      Per fare il vero, occorre il sacrificio: devi strapparti alla menzogna.
      La fedeltà è una promessa spontanea, leale e impegnativa verso un'unione frutto di una libera scelta.
      E' la conseguenza del dono di se stessi che gli sposi si fanno l'uno all'altro. Può sembrare difficile, persino impossibile, legarsi per tutta la vita a un essere umano. Bisogna superare lo scetticismo della società. Un’esperienza che la mentalità comune disistima e talvolta censura. Si ritiene che l’amore debba cessare e quindi la separazione tra gli sposi finisca per diventare inevitabile. E’ un modo per sfuggire ad una realtà che può essere fatta anche di sacrifici e rinunce. L’amore coniugale comporta una totalità in cui entrano tutte le componenti della persona. Richiamo del corpo e dell’istinto, forza dell’affettività, aspirazione dello spirito e della volontà. La fedeltà coniugale è un’esperienza ragionevole e piena di fascino. Dà un senso compiuto alla tua vita.  Potrei anche affermare che è una vocazione.

      Elimina
    3. Hai detto molto portando tutto al sacrificio, non sono d'accordo, un matrimonio è una libera scelta, che fatta con consapevolezza ed amore ti impegna per tutta la vita. Nella vita vi sono ostacoli da superare, emergenze da affrontare, scelte da fare e tutto in comune, alla fine scrivi:
      "Richiamo del corpo e dell’istinto, forza dell’affettività, aspirazione dello spirito e della volontà. La fedeltà coniugale è un’esperienza ragionevole
      e piena di fascino"
      Il matrimonio è tante cose, e tutto si fa con normalità con la propria onestà ed il proprio sentire, anche la fedeltà, non ha bisogno di ragionamenti, si è fedeli, per l'indole e per gli impegni assunti, e dici bene il tutto è pieno di fascino.

      Elimina
  27. Perdona se te lo dico ma è impossibile non avvertire una leggerissima acredine verso questo stuolo di venticinquenni/trentenni zoccoleggianti che rovinano famiglie apparentemente equilibrate. La trentenne che citi nel blog fa parte di una schiera estranea secondo me. Non è una che dice "andiamo a rubare l'uomo all'attempata vicina di casa così vediamo com'è fatto un vecchietto che mi porterà in crociera e a cena fuori tutte le sere", ma è una di quelle, e sono la stragrande maggioranza credimi, con valori e sani principi, è una che vuole vedersi invecchiare col proprio compagno, senza rubarlo a nessuno. "Chissà cosa sentirò, quando mi spoglierò di nuovo, per l’ennesima volta davanti a mio marito, e non sarò più quella di ora". Fantastico.. che poi ci sia anche altro nella vita, cose brutte e malvagie, lo so, lo sappiamo tutti.
    Un abbraccio e buon weekend.. io latiterò un attimo, parto per la Val Badia.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco hai ragione, non conoscendomi, potrebbe sembrare come tu dici, e prima di risponderti riporto una parte del commento lasciato i risposta di Manu:
      ""....ma vorrei spiegarmi meglio nel dirti che il pudore e l'interiorità che accompagnano il durare di una coppia e della sua intimità, o le domande, più o meno semplici, pertinenti o naturali e legittime, non hanno nulla a che fare con l'andazzo sociale di oggi."""
      Penso che fra due persone che si sono scelte per il cammino della vita la componente estetica sia marginale passato il periodo dell'innamoramento. e Riporto altro commento che credo possano spiegarti meglio il mio concetto, hai ragione nel dire che forse ero prevenuta, ma non per me, ma perchè conosco la blogger, che è milanese è lo tiene per un giornale di moda fantastico, il cui compito essenziale è sottolineare "tendenze" rivolte all'aimmagine e non certo ai sentimenti.Continuo.....

      Elimina
    2. "Francesca cara, mi hai fatto venire in mente una intervista fatta a Biagio Antonacci, in cui parlava "della leggerezza che si acquista con gli anni, e con essa sempre più sensibilità e tenerezza,quando si vive un amore che la vita ci regala è bello vedere assenze di strategie, rientrare e trovare la propria donna naturalmente in vestaglia e magari con una pinza in testa, che ti aspetta presentandosi a te come se tu fossi un altro se stessa, è il massimo della sensualità, è amore puro e spoglio di ogni orpello".
      Intervista fantastica, colta a prendere il cuore delle fans sia giovani e sposate, io adoro Antonacci, ma come saprai era il momento in cui aveva divorziato, ma sarà un caso che la nuova compagna fosse appena trentenne?

      Elimina
    3. E finisco col dirti che volendo rispondere al tuo aggettivo "acredine" la 24enne non ha fatto altro che togliermi un grande peso,una rottura che è stata una risorsa.
      Hai letto il mio post Idea di... STE ?

      Elimina
  28. Intanto bisogna chiarire come si vede il matrimonio. Vincolo moralmente indissolubile, oppure un rapporto a tempo, come un barattolo di pomodoro che scade.
    Riguardo alle ragazze giovani che si fanno corteggiare dagli uomini sposati, con figli l'unica cosa che si può dire che sono amorali. Non serve una religione per capire che stai sfasciando un matrimonio, che stai facendo del male a un'altra donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è spostato un po il problema sulle ragazze e gli uomini sposati, si esiste pure, ma io stavo notando come, anche fra single le uscite e le frequentazioni avvengono con questi scarti di età.Credo che l'uomo, più va avanti con gli anni, più si attacchi ad una gioventù che sente sempre più lontana.
      Gus mi è venuta voglia di scrivere, purtroppo sono appena arrivata, mi hanno anche consegnato 14 colli, da spacchettare e sistemare... grazie i tuoi commenti mi hanno dato tanti in-put

      Elimina
    2. Non preoccuparti. Fai il tuo lavoro.
      Una carezza.

      Elimina
    3. Come vedi sono tornata.
      "Scegli il tuo lavoro e fallo con amore e potrai dire che non hai mai lavorato un sol giorno in vita tua."
      Io sono una di quelle che ha sempre fatto ciò che ha voluto, non è lavoro e nessuno mi insegue.
      Certo la casa in ordine è un piacere, ma non mi insegue nessuno, e mi capirai e la prenderai per il verso giusto, la testa la avevo a te.Quella semplice frase detta alla tua amica, mi ha toccato il cuore e ho capito che sei una persona perbene.
      La carezza me la prendo e ti sorriso.

      Elimina
  29. Riflessioni di 5 anni fa, riflessioni che si ripresentano 5 anni dopo?
    Non è stato certo un grande passo avanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è la dimostrazione che il pensiero non ha tempo, e che le riflessioni di 5 anni sono attuali e suscitano ancora commenti di pensiero.
      Anonimo, hai mai pensato che un discorso umanistico o letterario lo puoi fare con un tuo contemporaneo o anche con un antico greco, romano anche senza bisogno che questi fosse un filosofo, poeta, o autore teatrale.
      Mentre un informatico, un fisico o un matematico, (la cui laurea una volta era in filosofia e matematica) non solo spesso non riesce a capire un collega di altro settore, mentre dialogare con le sue antiche radici siano esse scientifiche che umanistiche gli è impossibile.
      Un anonimo e cordiale saluto, comprendo il tuo disagio nel non riuscire ad avere una identità, e ti faccio molti auguri, capisco che ne hai bisogno tanti.

      Elimina

I commenti sono liberi la stupidità o peggio no-