StregaBugiarda

Strega perchè ho subito l'incantesimo di una fatata gioventù, bugiarda perchè la realtà è spesso assurda e paradossale e la bugia è più verosimile.

06 mag 2016

I bracieri

Non è vero che non ci sono, ci sono e vi seguo, ammiro e leggo con interesse, mi perdo fra le vostre pagine e apprezzo la vostra costanza. Sono inquieta e ancora non ho deciso quale è la mia strada, anche se sono consapevole che può finire da un momento all'altro, il solo pensiero di fermarmi e di non progettare e non più programmare mi gela il sangue.
Adesso i miei capelli sono bianco perla Chanel, in questi mesi ho fatto molti spostamenti ed ho avuto modo di apprezzare quanto una testa canuta sia comoda in viaggio,  in un'epoca in cui nelle stazioni per accaparrarsi un carrello libero si potrebbe uccidere.
Un acquazzone e l'incertezza di andare...
Poi la strada coinvolge e la mia terra e sempre nuova e stupenda.
Avevo dimenticato i colori di Palermo nei giorni scorsi era bellissima, carica di quella nostalgica atmosfera che mi accompagna fin da ragazza.
Sono tornata a Palazzo Mirto,questa volta ho girato fra le stanze in compagnia della sopraintendente di Palermo, io con i miei ricordi di bimba, quando il museo di adesso era una semplice abitazione, e lei facendomi edotta di tutto il lavoro, la catalogazione e la sistemazione di quanto trovato in questa antica dimora, dopo l'attuazione della Fondazione.
Camillo Filangeri, conte di San Marco, se ne è andato da pochi anni, quando gli amici comuni mi informarono ed invitarono ad andare a Palermo per dargli l'ultimo saluto, io rifiutai, bellissimo ricordare con nostalgia un tempo felice. 
Adesso, passando dalla marina ho visto impalcature a Palazzo Butera, mi si è stretto il cuore e non voglio sapere, Il mio ultimo ricordo è a Baschi, li il principe con Marion avevano comprato due magnifici casali, in uno abitavano, dove, parlando di lavoro, in una atmosfera da gattopardi e vicino al fuoco vivo del camino, gustavamo un rosso siciliano.. 
Giorni prima erano venuti a trovarmi a Milano Collezioni, insieme a Elvira Sellerio e al marito.
Due coppie speciali, alti, belli, che sprizzavano cultura ed eleganza da tutti i pori, e anche allora come adesso mi sentivo felice e paga della mia vita, delle mie conoscenze.
Al museo di palazzo Mirto ho notato un antico braciere , la cui copertura è un magnifico merletto di rame, il caso vuole che io ne possegga due, oggetti che fra la perdita di tutto, sono,come per magia, ancora con me.
Così rispolverando vecchi ricordi e vecchie cose, è appena venuto il corriere che me li farà trovare nella mia altra casa, dove questa volta spero di fermarmi per un po' di mesi.
Avrò voglia di scrivere ancora? di leggervi sicuramente si.

18 commenti:

  1. anche noi ti leggeremo sempre con piacere Gingi: i tuoi bracieri sembrano spenti ma appena ti avvicini senti il fuoco che arde sotto la cenere!!!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Ed è ancora più bello vedere che ci siete e stupirmi per le centinaia di visite. Grazie

      Elimina
  3. I tuoi post fanno sognare,sono pagine di vita intensa e in parte inquieta.
    Non smettere di scrivere,per favore,hai tanta ricchezza di idee e ricordi da trasmettere,e regalare.A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sai parto domattina, questa volta non posso passare da te ma ti faccio sapere per Napoli, io sto riempiendo un quaderno di posti dove andare... sopratutto dopo aver visto in TV il tour di Simonetta Agnello Hornby ;-))
      A presto
      A presto

      Elimina
    2. L'ho visto anch'io e davvero fa venire voglia di partire subito...Buon tutto e a presto.Ciao

      Elimina
    3. Chicchina, eccomi, aspetto un ospite, credo che gireremo fra questi posti magici e stregati, ma quanto c'è da scoprire nella nostra magnifica Italia ? dopo ti farò sapere per Napoli in tour hahahaah, intanto come se fossero optional procedo con i controlli.
      Un abbraccioneeeee.

      Elimina
  4. Spero veramente che avrai voglia di scrivere ancora perché è sempre un piacere venirti a leggere. Coraggio e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Elio, hai ragione per scrivere ci vuole coraggio, in questa mia seconda casa ho circa duemila libri, ed ieri, curiosa di tutto come sono,ho letto brani di un libro "la lingua italiana" e non puoi immaginare quanti errori e modi di scrivere errati a cui siamo abituati e che fra l'altro ci affascinano. Dovrei cancellare tutto e riscrivere,sorrido e sorvolo con coraggio!!!

      Elimina
  5. sto rileggendo per la seconda volta Bagheria e non so il perché. La Sicilia mi è rimasta nel cuore anche se solo ho potuto girarla per pochi giorni per volta: il lavoro. Palermo Catania Noto Cigli Taormina Ibla dove mi sono perso in quei vicoli. Una luce strana a Palermo che mi ha stregato, tornerò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libri sulla Sicilia che prendono ed affascinano ne esistono a migliaia,io per adesso sono lontana e sto scoprendo una regione che, come il resto dell'Italia è magica.
      Ho abitato 2 anni in Chianti, e molti luoghi della Basilicata me la ricordano.
      Vieni, la Sicilia, e noi Siciliani ti aspettiamo.
      Gingi

      Elimina
  6. Torno per augurarti un buon fine settimana. E tu, quando torni (hi hi hi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buona domenica anche a te, ho un po di cosette da sbrigare e questo anno dopo il 16 luglio verrò, ma questa volta mi fermo fino a settembre tutto nella Ville Lumiere...

      Elimina
  7. Saperti a Palermo è una sorpresa senza fine..spero tornerai presto.
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palermo mi affascina da sempre, e appena posso vengo con piacere.In programma vi è un'altra toccata e fuga in autunno.
      Gingi

      Elimina
  8. Stamani è Modica che vede il mio risveglio... ricambio da un'altra perla della nostra isola...

    RispondiElimina