8 lug 2018

Vivere mille vite

Foto Strga
Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.

6 commenti:

  1. Vorrei viverle poi, quelle mille vite che leggo, ed un po' ci si riesce pure lo sai, magari non le vivo proprio... ma le scrivo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho migliaia di libri che non ho letto e non riuscirò a leggere mai,ieri ne ho ordinati altri due, perchè l'illusione di poterli leggere non scema.In attesa del trasloco sto catalogando ed ho scoperto che man mano che li sistemo leggo prefazioni, presentazioni e pagine a caso, è una cosa gradevolissima che fa volare da una mente all'altra. Divido il mio tempo nel cercare di finire i mille lavori iniziati, che non potrò mai completare. In aggiunta alle Poesie e al blog scrivi altro?

      Elimina
    2. Sono recensore di cinema: mi trovi tra i 100 saggi di Film.Tv.it sotto lo pseudonimo di Lampur ;)

      Elimina
  2. Ciao streghetta, amo molto leggere anch'io e preferisco leggere in francese per perfezionare la mia conoscenza della lingua. In questo momento leggo "Mille femmes blanches" di Jim Fergus. Tratta di una vicenda veramente accaduta durante la presidenza di Grant in USA. 1.000 donne furono scambiate con mille cavalli ed inviate ai cheyenne per far integrare la progenitura nel nuovo mondo. Infatti i pellerossa avevano una matriarcale regola : i figli appartenevano alla trubù della madre e quindi i futuri nascituri dovevano essere integrati ai bianchi. Il problema fu che agli indiani furono inviate delle donne rinchiuse in asili psichiatrici e delle prostitute ammalate. Non ho ancora finito il libro e quindi non posso dirti altro anche per non occupare troppo spazio nel tuo blog. Grazie per le tue visite ed un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elio da tempo sto accumulando libri sugli indiani d'america.. adesso cercherò anche questo e spero di trovare una traduzione italiana, altrimenti mi accontenterò del francese, sperando sia in elenco. Lo sai da te vengo sempre con piaceri e la tua venezia mi affascina sempre.
      Un caro abbraccio

      Elimina