StregaBugiarda

Strega perchè ho subito l'incantesimo di una fatata gioventù, bugiarda perchè la realtà è spesso assurda e paradossale e la bugia è più verosimile.

04 mag 2012

ITALIANI DENUNCIATE GLI SPRECHI a chi? A loro ?

Non avevo voglia di scrivere stamani, ma urge un pensiero, stupido e leggero che sorto spontaneo leggendo in giro ITALIANI DENUNCIATE GLI SPRECHI.
Dopo aver sprecato il nostro voto, ed essere considerati stupidi da tutti, e dico tutti quelli che ci hanno portato a questo stato di cose, derubandoci soldi, dignità, lavoro, progetti, futuro, ora, con spudoratezza ed arroganza ci invitano a diventare pure delatori?
ma loro che ci stanno a fare?  A casa a casa tutti ma proprio tutti.

10 commenti:

  1. ..dovrebbero solo vergognarsi e ravvedersi,li manderei io in pensione con 1000 euro al mese,dal primo all'ultimo.Provo solo sdegno per questa massa di corrotti ed opportunisti che hanno ridotto in ginocchio il nostro paese.

    RispondiElimina
  2. Già, che incredibile barzelletta. Che poi ho visto che sul modulo devi mettere tutti i tuoi dati, ti devi autoschedare. Così se denunci qualcosa di davvero scabroso possono mandarti qualcuno a casa a farti un discorsetto?

    RispondiElimina
  3. Cara Gingi... perchè siamo signore in un blog gentile ed ospitale, altrimenti andrei giù di insulti ed improperi.
    Dopo il danno anche la beffa.
    E mi sono contenuta davvero! Ma non c'è limite al cattivo gusto, all'insulto alla nostra intelligenza, al sopruso ed all'abuso della nostra tolleranza.
    Viene voglia di gridare, di fare qualcosa di clamoroso. Non se ne può proprio più. E subiamo passivamente.... aahhh
    Buon fine settimana cara Streghetta
    Susanna (furibonda)

    RispondiElimina
  4. C'è stato un periodo, neanche tanto lontano, in cui 'segnalare' ebrei e antifascisti era premiante.
    Più di recente, se la memoria non m'inganna, c'è stato un invito a 'segnalare' i presunti evasori fiscali.
    Sempre se la memoria non m'inganna, durante il governo precedente, c'è stato un accenno alla 'segnalazione' di chi fa pipì, magari dietro un cespuglio pensando di salvaguardare la privacy (mi pare sia stato accantonato poiché discriminava il sesso dei piscioni).
    Oggi l'invito è di 'segnalare' gli sprechi.
    E, a detta dei media, ci sarebbero oltre 40.000 segnalazioni al giorno, tant'è che l'ufficio preposto alla raccolta è stato rafforzato con l'assunzione di personale 'tecnico' (tanto per cambiare), racimolato tra parenti amici e conoscenti, data l'urgenza degli interventi.
    Ridere? Piangere? Incazzarsi?
    Riso e pianto sono finiti. E anche l'incazzatura è al limite dell'umana sopportazione.

    RispondiElimina
  5. ...eh vediamo che ne fanno di tutte queste segnalazioni,non sono loro i TECNICI?Eh...c'e' che a guardarsi nelle tasche anche i tecnici diventano ciechi!

    RispondiElimina
  6. Ma anche volendola fare passare sarebbero solo un ennesimo accumulo di inutile burocrazia!

    RispondiElimina
  7. Peccato non possa arrivarti il mio applauso per cio che hai scritto.
    Un abbraccio.
    Debora

    RispondiElimina
  8. Ma guarda un po' che la penso come te anche in questo caso??? anzi io aggiungo anche ;: ma cosa crede caro Sig.Presidente del Consiglio, di farci sentire IMPORTANTI chiedendoci di segnalare sprechi e disservizi???
    ma va???? voi non lo sapete? voi non li conoscete? voi non avte mai sentito che sono DECENNI che ci sgoliamo a dire tutto quello che non va??? ma si che lo sapete pero' cosi' ci date il contentino con il crisma dell'ufficialità? la carotina tanto per allettarci e farci andare avanti a prendere poi il bastone?
    NO, GRAZIE

    RispondiElimina
  9. ahhhhh le buone maniere prima di tutto!!! Come stai deliziosa amica? grazie mille per il tuo ultimo commento, l'ho compreso appieno e ne sono stata felice ed ORGOGLIOSA! si si orgogliosa che una donna come te che apprezzo e ammiro per il suo carattere, per le sue idee e per tanto altro, mi consideri una buona interlocutrice amica!
    un baciuzzoooooooo

    RispondiElimina
  10. Tutti via! Non chiamiamola antipolitica, ma coerenza dei fatti.

    RispondiElimina