StregaBugiarda

Strega perchè ho subito l'incantesimo di una fatata gioventù, bugiarda perchè la realtà è spesso assurda e paradossale e la bugia è più verosimile.

31 dic 2016

Il coraggio della libertà

L' anno si sta spegnendo lentamente, vedo la cera disciolta del moccolo ancora acceso.
Vad o indietro a un caldo febbraio, un desco sul mare e gli occhi alla bianca neve.
La ventosa Tindari, le pietre barocche e un luogo in cui senti le presenze di Plinio, Adriano. e affacciata alla rotonda a mare è come fare un aerosol, un bene al corpo e allo spirito
Rivedo i binari dei tanti tragitti ... fra due città pietrose e fredde, i compagni di viaggio, scoperti forse troppo tardi, ma che lasciano un profumo di nuovo e sconosciuto, di realtà che ho avuto sempre sotto gli occhi e mai viste.
E' stato un anno in cui credo di aver allontanato la maggior parte dei condizionamenti, ho frequentato pochissime persone, ho fatto solo e sempre cosa sentivo di fare, mangiando e dormendo quando avevo voglia di farlo. Ho avuto la fortuna, nei momenti in cui ho condiviso compagnia ed ospitalità di trovarmi fra persone che hanno la civiltà del vivere rispettando la libertà.
Sono nel luogo che questa sera sarà il fulcro dei festeggiamenti di fine ed inizio, chiuderò persiane e scuri, con la speranza che rumori, musica e frastuoni non mi raggiungano, sono avanti con gli anni, ed è la prima volta che il nuovo anno mi vedrà sola e senza una coppa di champagne.
Dal mio stato d'animo di adesso credo che sarà il principio d'anno più libero e sereno della mia vita, e la notte di San Silvestro avrà luci tutte mie.
Mi sono disintossicata dal web, ed sono diventata dipendente della lettura, non che non lo fossi prima, ma certo non in maniera bulimica, sono ritornata ai tempi in cui appoggiavo il libro al chiarore dell'alba.
I titoli sono tanti ed ho avuto la fortuna di godere di pubblicazioni introvabili, e di altri che mi sono stati di grande aiuto nell'avvicinarmi al coraggio della libertà ed alla consapevolezza di sottrarsi al pensiero dominante. E che si è liberi nella solitudine.
Sono soddisfatta nel constatare che il libro ha retto con resilienza agli urti della modernità, meglio di qualsiasi altro prodotto di cultura.
 Lo aveva detto in verità già Umberto Eco che  non ci saremmo mai liberati dei libri.
I libri sono silenzio
sono mille vite alternative
sono umanità e legame con gli altri
sono sconnessione dalle futilità del mondo
per connettersi con se stessi
 e con 5000 anni di umanità.
Ho rivisto la mia vita come pagine di un libro sfogliate dal vento.
Che sia una allucinazione o un contatto trascendente
è un esempio di come il libro sia legato alla nostra esperienza.
alla nostra mente, 
al nostro più intimo bisogno di senso.
Dentro i libri antichi e le novità
passa la modernità come passa attraverso le nostre vite.
Vi auguro, così come lo auguro a me stessa, non un anno migliore di questo che si spegne ma con tutto il cuore un 2017 fatto di cose normali, di tranquillità di vita, fatto di affetti semplici, e di un modesto ed umile sentire. Vi auguro di desiderare solo quello che potete avere, e tanto tanto amore che porti vita e pace. 




20 commenti:

  1. Ti auguro, cara Gingi, un Nuovo Anno pieno di libri, di serenità e calma.
    Oh si se è bello il Capodanno che hai descritto, molto simile al mio.
    Un abbraccio e Buon 2017
    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caro ed affettuoso augurio anche a te carissima Susanna,
      Gingi

      Elimina
    2. Ancora grazie per aver bussato alla mia porta e per i bellissimi pensieri che hai lasciato.
      Perdona ma non ho @ e volevo dirtelo.
      Susanna

      Elimina
    3. Nessun dovere, ma solo il piacere di dire e fare in libertà
      ciò che penso e sento.
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Dietro queste tue parole si potrebbero aprire mille discorsi...e sicuramente sempre in positivo su ciò che dici....grazie per avermele fatte leggere...ti auguro tante giornate fatti di questi attimi sereni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gloria delle tue belle parole, aprire discorsi e suscitare pensieri lo ritengo un gran complimento

      Elimina
  3. Ho letto questo messaggio all'alba del nuovo anno, letto ripetutamente e serbato nel cuore.
    Grazie per aver condiviso con noi il tuo sentire. Bello quello che dice: romper con i condizionamenti. Cosa buona e giusta ma sicuramente non facilissima. Bello poter dire, a conclusione di anno, di essere riusciti a fare esattamente quello che ci piaceva.

    Riveli la bellezza delle semplici cose, la capacità di essere grati di ciò che si possiede, di vivere senza affanni e senza frustrazioni ed auguri fondamentalmente questo anche a noi. Augurio bellissimo che serbo tra le mani con cura cercando di portarlo a compimento anch'io. E' un po' che ci lavoro in verità ...

    Disintossicarsi dal web: se l'hai allontanato come condizionamento, hai fatto più che bene, in quanto coerentemente rientrava in un tuo stile.

    Non ti nego che ti ho aspettata lungamente ... Se ti va di farci entrare nel tuo equilibrio anche in futuro, senza forzature, ma così come hai fatto a fine anno, io ti ringrazio fin da ora.

    Buon Anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graziana, leggere il tuo commento e sentire che i miei pensieri sono compresi e condivisi è gradevolissimoe. Sinceramente disintossicarmi dal web è stato in parte naturale, e in parte perchè ho abitato poco la casa dove ho scanner, pc, fotocopiatrice, insomma la mia postazione "atavica". Qui, ho un vecchio portatile che non mi invoglia e di contro molte stanze piene di libri, forse tante quanti i miei in Sicilia.
      Ho voglia di condividere esperienze, ricordi e pensieri, e certamente a "piccole dosi" scriverò, anche io sempre in cerca di equilibrio.
      Gingi la streghetta stregolata.

      Elimina
  4. Molte delle cose che ci diciamo,a voce,hanno qui la serenità di pensieri depositati e resi fruibili a noi tutti,grazie alla tua condivisione.Coppe di champagne, auguri,spesso forzature dettate dalle circostanze,dalle abitudini;scegliere di stare bene con noi stessi,come vogliamo,è un traguardo.E i libri,sempre loro,protagonisti discreti della nostra vita. Giro fra di loro,come fra amici che chiedono solo di essere oggetto delle nostre cure,del nostro interesse.Mi mancano i tuoi post,ma ti auguro di godere al massimo di questo tuo momento di serenità,e che non ti allontani del tutto dal web.Buoni giorni di questo Nuovo Anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chicchina cara, come sai la mia camera da letto è quasi più ingolfata di libri che quella di Ragusa. Mi riprometto di non acquistarne ma poi penso che il mio tempo è infinitamente breve e mi illudo di leggerli tutti. Intanto come capita a te passeggio in questa casa e averla trovata piena di libri e di pubblicazioni importanti è stato un gran regalo, ed adesso dopo un anno, ancora sto catalogando, mentre mi perdo fra le pagine, e inserisco gli ex libris, con una lentezza tale da farmi pensare di essere immortale. Noi l'attenzione e la cura sappiamo che loro la chiedono e noi gliela abbiamo data da sempre, ed è per questo che continuerò a scrvere proprio perchè non posso fare a meno di leggere.
      A presto e sempre un buon tutto.

      Elimina
  5. Sempre belle leggerti. Il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mau sono venuta a trovarti spesso e ammiro foto e parole poetiche,ma trovo difficile commentare,le mie parole sono inadeguate per la bellezza dei tuoi post.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. E' stato bello e grazie per aver condiviso questo tuo sentire, che con pace e serenità mi è entrato nel cuore.
    Un grande augurio a te per tante belle cose, di serenità e piacevoli letture. Ciao Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania per le tue parole e sopratutto per l'augurio, e sto progettando affinché tante cose belle si uniscano alla pace e solitudine della lettura.
      Un sorriso

      Elimina
  7. E' così tanto che non vengo a trovarti? Sono imperdonabile; mi etto in ginocchio e chiedo perdono. Il post è ottimo, come sempre, e ti invio in garande augurio di buon anno nuovo.

    RispondiElimina
  8. Elio, non mi sono accorta della tua assenza, per il semplice motivo che ogni volta che entravo in blogger ti venivo a trovare. Quindi nessun perdono ma solo il grande piacere di vedere le tue parole.
    Felice anno a te e un caro abbraccio

    RispondiElimina
  9. E io anche se in ritardo lo auguro a te.
    Un anno sereno, tra le tue passioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é una convenzione fare iniziare l'anno per San Silvestro, noi facciamo come se ogni giorno fosse un inizio e così facciamoci gli auguri cari ed affettuosi ogni giorno.
      Un sorriso

      Elimina