StregaBugiarda

Strega perchè ho subito l'incantesimo di una fatata gioventù, bugiarda perchè la realtà è spesso assurda e paradossale e la bugia è più verosimile.

06 feb 2013

Tutte le strade sono giuste, anche quelle sbagliate

Ho scritto tante bozze, e da mesi mi riprometto di postare, poi non so perchè... rimando, non finisco lavori cominciati, sopratutto non rispondo, non commento..cosa che mi fa star male.
I miei stati d'animo e le letture di stamani, mi hanno spinto a riascoltare le parole di una canzone che insieme alle mille domande della vita ha una frase bellissima, al suo interno : tutte le strade sono giuste, anche quelle sbagliate!
La musica mi ha sempre accompagnato. e mi stranisce che pur commuovendomi, non mi ricorda singoli episodi o persone, ma innesca una malinconica nostalgia... per i vari periodi della mia vita...

28 commenti:

  1. Cara GingiTi capisco!A me me lo fà con il telefono.A volte sento di chiamare persone che non sento da un po' e mi viene il blocco.Dipende dagli stati d'animo!Fai quello che ti va,vedrai quando ti passa ti verrà voglia di postare e commentare!Un abbraccio ed un saluto!Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta io per adesso ho il blocco per tutto, compreso telefono...mahhh non riesco neanche ad analizzare e consapevolizzare questi momenti... ma va bene così, come tu ben dici passerà.
      Un abbraccio a te ed un sorriso

      Elimina
  2. Ciao streghetta, leggere il tuo post è riflessione di molti.
    NOn sei sola. Un forte abbraccio. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu credi al mal comune mezzo gaudio? io abituata ad essere iperattiva mi sento una nullità....
      Un abbraccio forte anche a te e un bacione

      Elimina
  3. Ciao Gingi, molte canzoni ci riportano ad episodi della nostra vita. Pensa che ieri mi ero messo in testa di imparare bene "Grande, grande, grande" interpretata, a suo tempo,da Mina per poi ricantarla a mia moglie. La sera in Tv c'erano Célin Dion e Pavarotti che la cantavano in inglese ed io ci sono andato sopra con la versione italiana (rimessa al maschile). Mia moglie ha apprezzato.
    Lucio Dalla, per me, è un mito e, tieni presente che, a parte la frase che tu citi, il titolo è tutto un programma: "Cosa farò da grande" e penso che oggi molti giovani se lo stiano chiedendo.
    Stammi bene e buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucio Dalla è certamente un mito, ma cosa farò da grande è di Paoli e purtroppo è un problema dei giovani, ma anche una domanda che si fa la vecchia streghetta...
      un sorriso

      Elimina
  4. Ciao cara Gingi!
    Anche a me la musica a volte evoca stati d'animo, a volte invece è legata ad istanti e momenti precisi.
    E' comunque una parte importantissima della vita, non saprei stare senza.
    Un bacione carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un linguaggio universale e parla sempre al cuore degli spiriti attenti e sensibili... per me a volte è stata anche una dolce medicina...
      Un bacione a te

      Elimina
  5. Ciao carissima,
    la musica accompagna la vita di tutti e spesso i ricordi riaffiorano sentendo le note e le parole di una canzone che mille volte abbiamo ascoltato in momenti felici o nostalgigi.
    Tutte le strade sono giuste anche quelle sbagliate...perché anche quelle sbagliate sanno insegnare e fare capire.
    Un abbraccio forte
    Bruna

    RispondiElimina
  6. Ciao carissima,
    ho messo un commento, ma non capisco che cosa sia successo...
    Riprovo

    RispondiElimina
  7. Cara Gingi,
    a volte blogspot fa capricci, comunque ti dicevo nel commento che avevo messo e che non permetteva l'entrata da te...che la musica ci accompagna in ogni momento della vita e spesso le parole e le note di una canzone ci fanno ritornare nostalgicamente indietro nel tempo facendoci rivivere emozioni.

    Tutte le strade sono giuste anche quelle sbagliate...tutto puo' essere d'insegnamento e di riflessione.
    Abbraccione stretto
    Bruna

    RispondiElimina
  8. Complimenti per la costanza e la determinazione... io al primo intoppo non scrivo più... brava DianaBruna.
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  9. ed invece carissima Gingi... sei sulla buona strada! Ovvero fare quello che ti va, nel momento in cui ti senti. Punto. Vorrei poterlo fare anche io. Sono ancora in tempo per imparare e stabilire "cosa farò da grande"!
    Un abbraccio nevoso ma molto caldo.
    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susanna sono anni, da quando sono sola che faccio sempre e comunque quello che mi va e quando mi va, la cosa che non riconosco in me (in questi ultimi 2 mesi), che il desiderio di fare qualcosa non è in armonia con quello che faccio... praticamente nulla rispetto ai tre miliardi di cose che progetto e programmo...ma passerà....
      Un abbraccio tranquillo tranquillo ma proggettualmente allegro forte e sentito hahaha
      Gingi

      Elimina
  10. Si, certo, perché comunque sono scelte di vita, magari anche faticosamente pensate e ponderate.

    RispondiElimina
  11. Ambra carissima, come vedi oggi ed ieri sono stata un po al pc, la mia scelta è continuare a fare la trottola, sia in casa che in giro... spero di ritrovare la forza fisica, ma sopratutto mentale... io senza fare sto male.Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Veritiera, significativa asserzione, che va, comunque, un po' interpretata liberamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriano tu mi insegni che ognuno di noi può interpretare solo soggettivamente...
      Un sorriso

      Elimina
  13. Ciao carissima,capisco quello che senti e ti abbraccio forte forte.
    Buona serata e vieni a trovarmi se vuoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono venuta spesso a trovarti..e tempo fa sono rimasta incantata con un sorriso interminabile a guardare i gattini... ma hai notato uno per uno le espressioni, gli ammiccamenti...quante parole mi hanno detto fra gli auguri....
      Non scrivo molto, mi affatico... ma ci sono e sopratutto ci siete tutti e meravigliosi...

      Elimina
  14. ...forse è proprio così, ma mi piacerebbe non dover sbagliare mai...chissà!
    Un abbraccio, *Maristella*.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maristella un abbraccio a te, che begli oggetti hai portato all'ultima fiera... che gusto che hai, Brava

      Elimina
  15. Lo scorso anno sono andata in pensione...
    Che fortuna mi sono detta, finalmente posso fare tutto quello che mi va, quello che non ho potuto fare prima lavorando.
    Ed invece, ho passato un anno 2012 come uno zombi, andavo in giro senza una meta, senza combinare nulla.
    Poi verso novembre non ricordo perchè mi sono guardata allo specchio e ho visto una donna invecchiata, grassa e brutta. Mi sono spaventata e mi sono chiesta se ero davvero io quella che vedevo nell'immagine riflessa. Ho provato schifo (scusa la parola) di me stessa. Come la donna iperattiva con tanti interessi, è finita così?
    Nel mio piccolo cervello qualcosa è scattato e ho messo tutto ma dico tutto in discussione...e ho ricominciato da zero.
    Ho intrapreso una nuova strada che per me è quella giusta, per altri è sbagliata ed infatti si sono allontanati, ma non mi importa...adesso sono serena e ho ritrovato l'estro di fare, di vivere la vita secondo i miei canoni.
    Perchè ti ho raccontato questo?
    Io ti conosco da poco e quindi il mio commento non ti servirà a niente, ma credo che forse la tua malinconia, la tua poca voglia di fare sia dovuta al fatto che forse la tua vita non ti soddisfa più e vuoi rimetterla in gioco ma non sai da che parte iniziare e stai cercando una strada da percorrere. Se è così il mio consiglio è quello di farne una qualsiasi anche sbagliata, l'importante è che tu possa tornare indietro e farne un'altra finchè troverai quella giusta per te.
    Mamma mia quanto ho scritto...scusami. Intanto ti mando un grande e forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farfalla, comincio a risponderti dalla fine per dirti che i blog sono nati per discutere, per confrontarsi e divulgare idee, musica, poesie, recenzioni... etc etc e non mi è mai piaciuta l'idea di sintetizzare e scivere poco per dare la possibilità di non annoiarsi nel leggere... penso : se non ti interessa non leggere...e del resto penso che i commenti come il tuo sono utili, a capire, a capirti, a ragionare...e anche pensare... ma sarei ipocrita anche nel negare che è piacevole un passaggio e un nudo complimento frettoloso.
      Io non so che strada tu abbia intrapreso, ma so per certo che ogni cambiamento ed ogni rinascita avviene dopo un evento od un fatto più o meno traumatico.... ma come dicevo se hai scelto una via, coscientemente e volutamente deve per forza essere quella giusta per te.
      Io ho avuto tanti di quei problemi ed eventi che è impossibile narrare, ma l'amore per per tutto, gli entusiasmi, la professionalità che avevo mi hanno fatto vivere meglio di prima, certo valori diversi, esigenze diverse, vita diversa, e per me, da questa ottica di adesso,la qualità della vita è migliore di prima.
      Ho come possedimenti il tempo, che uso per leggere, scrivere, lavorare ricamare, e da superattiva, questo blocco dovuto forse all'accumulo di troppe cose, di eventi esterni, che credevo di aver ignorato, mi sta immobilizzando con paure prima sconosciute... e sono nella mia immobilità in cerca di vie nuove, passo dal sognare compagnia per visitare mercatini, seguire corsi etc etc a sognare clausure nella pace più assoluta.... vedremo uno sbocco ci sarà...
      Un sorriso e grazie

      Elimina
  16. Leggo te e un po' vedo me....con la voglia di fare e il "vizio" di rimandare ..... Vedrai passerà anche per te....dobbiamo cercare di costringerci in qualche modo: so che non è facile, ma bisogna provare, tentare...dice che "tentar non nuoce"
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola cara, dovrei fermare il cervello e le mille curiosità...e vivere a caselle stagne con molti paraocchi... sarebbe più consono anche per i miei acciacchi a cui ultimamente si sono aggiuti gli occhi...
      Vabbè passerà
      Un bacione

      Elimina
  17. Una canzone molto bella. Io spero di pormi domande sempre, fino alla fine dei miei giorni (tra molto molto molto molto tempo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non quanto il mio di tempo... hahaha lo sapevi che le streghe sono immortali?
      un abbraccio

      Elimina