StregaBugiarda

Strega perchè ho subito l'incantesimo di una fatata gioventù, bugiarda perchè la realtà è spesso assurda e paradossale e la bugia è più verosimile.

27 feb 2012

La mia vita? Un acido BALLET

Disegno di Valentino NY City Ballet 1981
Stare qui accresce le curiosità, fa nascere passioni, e molto spesso da motivo di analizzare, e di porsi domande.
Tempo fa  ho ricevuto alcuni commenti da un anonimo che avrebbe voluto infastidirmi.
Non ho dato importanza alle critiche motivando che non merita risposta chi non ci mette la faccia.
Mi è stato risposto:se tu fossi meno acida forse al mattino avresti qualcuno in carne e ossa a cui dire BUONGIORNO.Ti auguro di trovarlo presto......ciaociao. ( questo suonava proprio  come un cattivo augurio ;-))
E poi ha continuato in altro commento: Se mi firmo cambia qualcosa? Lara ciaociao. (commenti visionabili in post precedenti)
Così ho cominciato a pensare a quando venivo svegliata dal profumo del caffè e un sorriso mi augurava buon giorno e a quella tazza posata sul comodino, che mi costringeva a rispondere infastidita per il sonno interrotto, quando avrei tanto voluto e potuto avere un risveglio naturale.
E mi chiedo, esiste ancora l'uomo che potrebbe svegliarsi accanto a me?.... naaaaaaaaa  i migliori sono tutti presi ! e le donne, anche solo per difendere una scelta fatta, in genere il proprio uomo se lo tengono ben stretto.
Se invece il trauma doloroso, (che si è rivelato, fonte di vita, entusiasmo, giovinezza, libertà) non fosse accaduto, penso che oggi mi sveglierei accanto a  quel maschietto a cui ho donato averi, lavoro, gioventù , in poche parole la vita, ma che, con il carattere formato dal tempo, non sceglierei più.
Quanto lontano sono gli uomini da quell'idea che avevo,  dai ricordi della mia crescita, dagli esempi in famiglia, eppure basta una notte come quella appena trascorsa, a far vacillare (ma solo per un attimo) le scelte.
Comunque, come i gatti con sette vite, sono qui, e come disse il mio amico cardiologo anni fa " non diciamo nulla a nessuno, il guscio è perfetto, fatti  invidiare ancora per un po".
Intanto penso all'anonimo e anche dopo la notte scorsa, sono felice che non ci sia alcuno che rigirandosi mi faccia vento in inverno, felice di godere il fresco delle lenzuola stendendo una gamba in estate, di tenere appoggiato sul lettone cellulari, occhiali, lavoretti, riviste, di sentirmi libera di tenere tv accesa, luce accesa, pc portatile pronto, in caso volessi fare una partita a burraco prima di spegnere per dormire.
Nella nostra società mancano i personaggi, le macchiette, i lucidi folli e geniali di cui ogni paese, o cittadina aveva esempi attorno ai quali si raccontavano aneddoti, leggende, barzellette di vita.
Il colto, lo strano, lo scemo del paese,  il porta sfiga, il passionale che poteva essere collezionista o grande giocatore o affascinante donnaiolo, il dilapidatore di fortune, l'allegro caratterista... che riusciva in due parole a tracciare un carattere, una immagine e che con ironia teneva banco nelle riunioni e sapeva tutto di tutti : dove sono finiti? tutti normali, tutti anonimi, tutti magari con grandi interessi, ma tutti e tutte intenti a non uscire dal branco, a non essere additati come particolari, geniali, estrosi tutti a camminare sui  marciapiedi col desiderio di non essere notati e men che meno additati. E' una società triste , una società che vede "l'Individuo" in funzione del denaro e a me manca la compagnia dei simpatici di una volta, il barbiere del paese, il fotografo intellettuale, il campiere saggio ed educato, il postino vecchietto e lentissimo, appiedato che bussava gridando "telegramma urgente" !
una delle tante foto di personaggio che non esistono più.
No decisamente da acida perchè sola °_* dico che sto bene, benissimo , anche se il desiderio di dire buon giorno a qualcuno c'è sempre, e potrei avverare questo mio sogno, ma non ho la forza di abbandonare la zavorra.
Oggi il cielo lo guardo con più amore, il mare è arrabbiatissimo, ed il vento sta tagliando le enormi foglie di un vecchio philodendron, ma  ho gli occhi per godere di tutto questo, e perdono il vento, che si scusa regalandomi il profumo del mare.

20 feb 2012

Nel mio regno..

... mi affretto lentamente ...faccio, disfaccio sistemo,  metto a posto riviste sfogliandole (due ore a pubblicazione °_*) è domenica, dopo un po di gugliate, ho meso in campo anche l'altro tappeto, anch'esso una incompiuta della strega.... ma come i bimbi, presi da troppi giocattoli,   che vorrebbero giocare in contemporanea con tutti, ho mollato ed completato gli embrasse.... (quelli pubblicati mesi fa in un'altra giornata di promenade caserecce!!), poi sono andata al pc, ma la mattina è volata. E' venuta a trovarmi una amica, di quelle che conosci da sempre e che, consapevole della mia disorganizzazione, ha portato analcolico e stuzzichini...e fra un ricordo, una battuta ed un progetto è andata via che erano già passate le tredici... sono stata bene, contenta del suo pensiero, le ho insegnato un punto di maglia ai ferri di un cappellino che avevo fatto sere fa , quando ero dai miei amici... ma alla fine glielo ho regalato... le stava così bene.
Poi in serata, cercando di turare le orecchie e non sentire la vocina di mia figlia.... " non salire sulla scala,  quando capirari che sei sola e non hai 16 anni? "  ho fatto gli anelli all'uncinetto agli embrasse, appeso la tenda si seta rossa al bastone, e con grande soddisfazione li ho posizionati. Eccoli...era domenica notte.... e si,  ho fatto tardi, Unica tristezza, è stato dover lasciare la lettura di DearMissFletcher
ho un sacco di post arretrati ..che mi affascinano...avevo pensato da questa postazione davanti al mio elettrodomestico  oggi non mi schioda nessuno, ogni volta non riesco a fare ciò che desidero e programmo...
ma lo farò stasera sul tardi,

In fondo è solo perchè desidero fare troppe cose...e ciò mi piace. 

18 feb 2012

Il massimo del Lusso

Finito il cuscino fatto con l'applicazione di un ricamo dell'800, mi preparo al fine settimana : otium romano e postazione poltrona!
Riprendo il lavoro di un piccolo tappeto che debbo finire, poichè una delle porte/finestre della terrazza, lo reclama urgentemente, auguro a tutti un  W/E  in cui ognuno possa fare solo quello che desidera.... con gli occhi rivolti verso un mare azzurro o verso la candida neve... o altro che li renda felici. 

16 feb 2012



Vengo da posti che ho abitato, ma che non vedevo, ho incontrato cuori che sentivo ma non avevo mai ascoltato, mi sembra di esser nata da pochi anni.... è mai possibile vivere il mio tempo e rendersi conto che è sempre lo stesso tempo : il mio !  eppure sembra un'altra epoca. Il tempo l'unico che abbiamo a disposizione eppure diverso ed immutabile ? desidero.... continuare a sognare e conoscere meglio me stessa e l'altro io lasciato al bivio di ogni scelta. e poi tutti quelli che, come me, perseguono semplicità, entusiasmo, curiosità e il sentimento della meraviglia dei bimbi. Conoscere chi ama la vita, chi ha desiderio di dare amicizia senza PREGIUDIZI e GIUDIZI.

12 feb 2012

WOOOOW... è arrivata Isabel

..... nella mia vita il tempo scorre lentamente, riesco a fare tutto o quasi ma , per casualità o causalità sembra che io concluda o conquisti ogni cosa come se fossi immortale.... le streghe lo sono ?  ma Gingi, "banale ed umana" (rispetto alle streghe *_°), misura o vorrebbe misurare il tempo diversamente, e non si abituerà mai.
Pur avendo il blog da anni, ho cominciato a guardarmi in giro ed a curiosare lo scorso anno, quasi subito mi sono inbattuta in una "locanda", mi è  piaciuta la locandiera, ed ho comperato on line il libro, ma non è mai arrivato!!.
Dai primi giorni del maggio 2011 trascorro un periodo in Piemonte, gli amici ospiti esaudiranno ogni mia curiosità o desiderio facendomi sentire una regina.... e andiamo anche al salone del Libro di Torino.
Cerco, cerco, e ho solo trovato delle hostess che mi hanno omaggiato di  un coupon per uno sconto presso la libreria universitara non presente al salone.
Non ricordavo la casa editrice del libro della locandiera, e mi sono consolata svaligiando un bel po di stand....
Al mio rientro faccio sosta dal mio gioiello, ed cerco nella città dove abita : "Ha per caso  Il Segreto di Isabel...?" va al pc, e mi dice che è acquistabile solo on line o in librerie specializzate per pubblicazioni  scolastiche.
Ho fatto poi un'altra tappa in Sicilia ed a fine giugno sono rientrata a casa, ebbene si, la sera che la terra ha tremato...
e scappo, scappo al mare nella casa dell'altro mio amore.
Insomma in quei giorni era arrivato il Segreto di Isabel, che avevo ordinato pochi minuti prima del terremoto e non vi dico i disguidi per riconsegne e altro, conclusione il libro torna indietro.
Adesso sono stata praticamente fuori sede dal 19 Dicembre, con brevi soste a casa, e dato che avevo voglia di godermi le mie cose, stare al pc, finire qualche lavoretto, convinta di essere "ferma come roccia sta" ordino hahahaah sapete che?
Il segreto di Isabel, insieme ad Un Filo d'olio della Agnello Horby....
Ma non avevo fatto i conti col mio onomastico,  degli amici, hanno insistito... "Devi assolutamente venire, abbiamo preparato i piatti che piacciono a te, e non puoi passare la  festa da sola"... morale sono ancora fuori casa, e dopo una mail, una consegna mancata, una altra mail, una conferma di cambio indirizzo, una mail di comunicazione al corriere.... ieri l'altro sono entrata in possesso del libro.
Lo ho divorato, scorrevole, tenero, pulito, debbo dire che era quello che mi aspettavo, se non nella trama, che non potevo conoscere, ma nei sentimenti ed emozioni che l'autrice dona.
Sono con un pc giurassico... spero di rientrare a casa la settimana prossima... intanto posso solo affermare che una vita felice... è una vita "seria" ed attorniata da "amici".