onde sonore





25 set 2011

John Lennon - Imagine - Love Is Real





e mentre ascolto "il mito" lo sguardo è verso un paradiso,  a cui ho donato la mia gioventù.... senza vederlo.



Una buona domenica...un po velata ma finalmente la temperatura è godibile.... e se la natura non ci avesse "isolati" oggi il mio cammino sarebbe stato altrove...

21 set 2011

L'Estate è finita


...il vero inizio dell'anno, le prime piogge, non voglio parlare di merletti fatti di gocce, di cashemere che  "accucciano"...di poesia della natura, non è stato benevolo ... per la seconda volta la forza della natura mi viene a trovare con la sua potenza primordiale... ed io impotente, sveglia, sono in attesa di ancorare le pergole, di rialzare e legare le piante, di togliere i teli... e nella serena accettazione di tutto questo mi immergo nella salvezza : il sogno. ed esorcizzo quell'emozione che mi ha riportato indietro, aprendo scatole cinesi chiuse da sempre,  e accarezzo i miei pensieri usando l'unico mezzo che da più potenza alle parole : la musica.

Se vuoi qualcosa, vai e inseguila. Punto.

17 set 2011

Strega: parlo di me


Chi sono:


Strega? perchè ho subito l'incantesimo di un cuore pulito e di una fatata gioventù. Bugiarda? la realtà, assurda e paradossale, si serve della verosimile bugia per essere serena ed accettabile.......................... Nata sotto un cielo il cui sole raggiante e l'alato Mercurio erano uniti nel lento ed operoso Capricorno, passai i miei primi anni alternativamente fra la cittadina di origine della famiglia di mia madre ed il paese di mio padre. Nell'una crescevo affascinata dal barocco, assaporavo gli odori delle quinte dei teatri, fra paillettes e piume sognavo una vita d'arte ed imparavo ad amare il mistero delle immagini in movimento. ................................ Nella grande casa della famiglia di mio padre, ove ora sono tornata a vivere compiaciuta e stupita del mio durare, imparai ad amare le tradizioni, la letteratura, la poesia, l'arte trascorrendo assolati pomeriggi nella casa dei gattopardi fra "giochi a nascondere e canti barocchi" mi avvicinavo ai misteri e acquisivo l'eleganza dei sentimenti ......................................................Molte primavere le passavamo nella "ville lumiére" godendo delle ultime creazioni moda, delle vetrine scintillanti, bistrot, antiquari e capolavori d'arte in palazzi dalle mille finestre. Ad ottobre si andava a Roma, dove la famiglia di mio padre ha avuto da sempre una dimora................e li, venivo coinvolta dalla maestà dell'architettura, imparavo ad amare
la musica quale viatico per l'educazione dei sentimenti. Sparsamente abitai in alcune città, di molte innamorandomi a prima vista,e di alcune illudendomi di averle comprese e possedute........................... Per lunghi anni soffersi si una sindrome geografica, non riuscivo a stare più di tre giorni di seguito nella stessa città e alla fine scelsi come abitazioni contemporaneamente due luoghi, lontani e diversi per immagine, vita e caratteri........... per lunghi dieci anni, capitava alla segretaria di registrare in un mese anche venti e più biglietti d'aereo per la spola che ero costretta a fare, mancandomi un luogo ogni qualvolta che mi trovavo nell'altro.......................Adoro scrivere, anche se a tutt'oggi, non ho trovato il coraggio di condividere......................................Sono un donna matura che cammina sui dolori della vita con una grande risata, sapendo che per conquistare la gioventù basta rinnovarne gli entusiasmi............. Preparata al peggio, sempre più incontentabile riguardo al meglio, già pregusto le gioie incomparabili dell'invecchiare...............Ed io e il mio io, mano nella mano, complici del nostro destino, progettiamo un futuro senza lacci ed è un modo per celebrare ... i piaceri del pensiero, la passione delle idee, l'erotismo della mente.

Love - John Lennon