StregaBugiarda

Strega perchè ho subito l'incantesimo di una fatata gioventù, bugiarda perchè la realtà è spesso assurda e paradossale e la bugia è più verosimile.

24 gen 2008

Questi Siciliani

Fuori dal mio guscio, dopo mesi, è sempre un impatto nuovo.. il contatto con il prossimo.
e subito penso....QUESTI SICILIANI.
Senza andare alla prefazione di "Storia della Filosofia Greca" di De Crescenzo, nella quale si capisce perfettamente perchè dal Volturno in su, si parla un'altra lingua e non esiste l'uomo agorazein.
Penso cosa diceva un "amico" francese . Questi siciliani, nessuno fu mai fatto di tanti contrasti.

Ed è vero in essi convivono rispetto dell'antico ed ansia del nuovo, temerarietà e prudenza, prodigalità e parsimonia, pessimismo e speranza, incredulità e bigottismo, laconismo e loquacità, fantasia e realismo, confidenzialità e segretezza.
Ed io mi sento ardente e contemplativa come un arabo, agitata e vistosa come uno spagnolo,, intraprendente ed avventurosa come i fenici, prudente ed avasiva come un normanno, sospettosa come un greco.
Ed è naturale constatare che convivono la disarmonia di venti stirpi e l'armonia e la bellezza degli ibridi più preziosi, ottenuti solo dopo tanti "miscugli".
Dumas, dell'isola, diceva Paradiso abitato dai diavoli, ( io dico streghe e maghi).
Brancati, con il suo incantevole umorismo: Un popolo che è nello stesso tempo luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida. Una luce felicissima lo avvolge, ma questo popolo mostra di non saperlo. E' triste, di umore nero, come fosse sepolto nella nebbia e schiacciato da un cielo plumbeo. Diavolo, che cosa ha? perchè guarda così torvo un cielo che gli sorride così benevolo?.
E tra questi, (dato che, lontana dalla mia Trinacria, e in vena di ricordi) come non fare a meno della pagina indiavolata di un avvincente libro di Longo:
La sicilia è un'isola che mette a fuoco i siciliani..... conquistati, a loro volta questi siciliani, conquistano il mondo, invadono le metropoli, appestano la terra con il loro dialetto inconfondibile, si fanno gangster in America, minatori in Belgio, magliari in Germania, caporali e sergenti nella legione straniera, venditori di stoffa in Inglilterra, contrabbandieri di sigarette a Como, scaricatori a Marsiglia, gelatieri in Svizzera e Norvegia, MILANESI a MILANO.

Viaggio di Natale...??

-21.12.2007 dopo un viaggio disastroso sono arrivata dove la mia "stella" ha detto : Hai visto quanto ci vuole per raggiungermi..? Eppure, giuro, non sono andata a vivere in Australia!!!
In questa nazione da terzo, quarto, quinto mondo, dopo essere stati fermi in una stazione per ben 120 minuti, senza alcuna spiegazione o motivazione apparente e quindi aver perso due coincidenze,... era rimasta solo la possibilità di un eurostar, salgo rassicurta , anche se senza prenotazione.....
Ma... e si, ci sono i ma... dopo appena 25 minuti di viaggio... stipati come in carro bestiame, su un trenino, senza posti per valigie... che tutto era tranne che un eurostar... ci si fermava in una stazione, oramai non funzionante, di un paesino abbandonato già da anni... mentre un altoparlante comunicava che eravamo fermi.. CASO MAI NON NE AVESSIMO AVUTO SCOSCIENZA. Si sarebbero premurati a farci sapere la motivazione..ed "eventualmente" l'orario del proseguimento.
Era un treno pieno di studenti che tornavano a casa per le vacanze di natale, e, debbo dire, gradevolissima e spiritosa la compagnia.
Fra i vari annunci, e consigli di sgranchirsi le gambe, ci fu annunciato che avremmo proseguito la corsa dopo altri trenta minuti.
Trascorso tale tempo, un altoparlante ci informava che dovevamo abbandonare il treno... e che, a breve, sarebbero arrivati degli autobus per le varie destinazioni.
Nessun carrello ristoro, non dico il freddo sull'appennino innevato. Dal casuale passaggio di un povero "orfanello" di TRENITALIA riusciamo a sapere che "era caduto un aereo sui binari"!!!!
Ma nè su internet, nè su sky news24, nè con i cell, avevavo sentore di tale notizia, trascorse già più di 2 ore.
Sorvolo sui commenti, sulle battute, sulle situazioni, che hanno sempre un risvolto ironico, e paradossalmente ridicolo......e in questa Italia di artisti e di gente "preparata" al ruolo assegnatogli è successo che una signora (sicuramente sotto effetto di "pera") aveva avvisato la ferrovia di aver visto cadere sui binati una palla di fuoco.
Così si era giunti al disastro aereo, poi, notizia ridimenzionata, alle nostre rimostranze, (data l'assenza di conferme) a caduta di elicottero e 4 morti, a detta dell'orfanello controllore di cui sopra.
Arrivata a destinazione un tg regionale, dava la notizia, che si stava ancora cercando sui binari, ispezionati a piedi.... qualche traccia della "visione" avuta dalla "signora".
Morale: caos all'arrivo dei bus... confusione per l'arrivo degli operatori della tv del capoluogo di provincia più vicino, discussione dei viaggiatori , sopratutto quelli con la destinazione più lontana, Taranto. Su tutta la vicenda silenzio assoluto, esclusa la Tv regionale, che ha soddisfatto la nostra curiosità con il racconto del "sogno della signora"

19 gen 2008

Batterie Solari


Sono lontana, dal posto in cui ho lasciato...le rose in fiore (e per queste penso sempre a BUSI " a me che le rose fioriscono anche d'inverno") , il mio gelsomino, che continua nonostante la stagione a restare in fiore, ed a ringraziare anche la pioggia col suo profumo.
L'ultimo sguardo prima di chiudere gli scuri è andato agli alberi delle stelle di natale, che in cima ai rami, ancora hanno il rosso, come una fiammella verso il cielo... e i narcisi, profumatissimi a corona attorno alla palma che i miei avi, piantarono al passaggio di Garibaldi.... vecchia come e quanto la nosta nazione.
Mi sono portata il sole, è un sole stanco, ed è arrivato il giorno dopo di me... la sua assenza ha fatto molto danno... perchè da buona metereopatica, ho rifiutato, il progetto per il quale avevo raggiunto questa stupenda signora, chiamata Milano.
Da tre giorni è arrivato il sole... ed io che vado a batterie solari, mi sento carica di energia, in una città che è piena di stimoli, che, se sei attento, è generosa, concreta, ed aperta .... molto più di quanto lei stessa desideri far scoprire.
Sembra che la mia mente abbia ricominciato a progettare e programmare... chi sa avrò un altro periodo?... ci sarà per me una nuova pagina da scrivere?
Ma ciò lo voglio veramente???
In tanti anni... come i grandi artisti, anche io ho avuto la capacità di non essere coerente al periodo precedente ed i miei gusti sono mutati, o almeno... curiosamente ampliati.... e adesso chi sa se riuscirò a crearmi lo stato d'animo per creare... crearmi, altro DESIDERIO.

07 gen 2008

GabboDJ , grazie Gabriele

E' un bel poco di tempo, che non scrivo, fortunatamente ho mille curiosità...e per scaricare pensieri... mi sono data ad attività manuali, sono perfette perchè consentono un impegno fisico, gestuale, e permettono di resettare idee, emozioni, archiviare sensazioni.
Si, mi sono allontanata quando hanno ucciso in autostrada GabboDJ, dovevo acquistare un poco di equilibrio, essere più distaccata e lasciare che il tempo faccesse.... decantare.
Un colpo sparato, e il reale diventa ricordo, ricordo di serate ...allegre, ma sopratutto spiritose. Gabbo era garbato, mai volgare, amico di tutti aveva molte simpatie, tanti interessi, programmava una vita fatta di cose che gli piacevano, insomma era un...appassionato!!! Era rispettoso di tutti, ed io, con i rimpianti di un tempo non vissuto, mi trovavo bene. Erano due passi, uscivo dal cancello... e sullo stesso marciapiede , mi infilavo lentamente, in sordina in quel locale che è il mito di una generazione, in un mondo che mi faceva sognare e vivere una realtà di cui non avevo ricordi.
Il suo sorriso, la poltroncina tenuta libera per me, e..... come cantava un grande della Dolce Vita "con in mano il suo bicchiere di cristallo", stavo fino a spegnere le candele, con la "disco" che faceva vibrare lo stomaco, gli occhi pieni di una gioventù bella, disinibita e volutamente stordita.
E ti prende la rabbia, e la rabbia cresce man mano che le ore passano, e ipocrisie, coperture, finte correttezze, diciamolo, palesi menzogne venivano propinate in notiziari e programmi, noi che siamo abituati, martellati, tartassati da un comune "buonismo", sempre e subito pronti a condannare reazioni, a "punire" immediatamente, non potevamo giustificare una atto abnorme, sconsiderato, e le notizie pretestuose. Dimenticando che giustifichiamo e diamo le attenuanti solo all'omicidio per legittima difesa ( e comunque, anche se si ha il porto d'armi, e si spara per difesa, per un pronto accomodo e in attesa di giudizio, ti mandano in un albergo a 5 stelle, al modico costo, per noi contribuenti, di 450 € al giorno).
Ma quello che omicidio è stato? E perchè, dopo azionata la sirena, e i ragazzi stavano andando via, si decideva di tirare al bersaglio?
Cosa si doveva fermare? Chi si doveva punire in modo "fuori legge" e per cosa?
E senza ricordare chi consideriamo "primitivi, o gli stati "incivili", guardiamo a qualche millennio indietro, a quelle civiltà il cui pensiero, arte, matematica, opere, e repubbliche (magari oligarchiche !), sono state di esempio e formazione L'impero Romano, quando le istituzioni del diritto e i legislatori lavoravano affinchè le leggi dessero dignità all'uomo.
Siamo figli della pietra?