Più si apprezza la vita e più si restituisce

28 giu 2017

un sorriso

Sono stati due giorni pesanti,
credi di aver lavorato molto su di te..
di aver fatto un percorso positivo
che conduce all'accettazione e quindi alla consapevolezza che genera pace ed equilibrio...
e invece devi accettare la realtà della tua fragilità
e cercare di piegarti come il giunco al passaggio dell'acqua, riacquistare la tua pace, riconoscendo che solo certi affetti hanno ancora il potere di farti male anche con la loro mancanza di memoria e l'ignoranza dell'egoismo o peggio dell'indifferenza.


Da due giorni... niente ricami, niente scrivere, niente di niente, solo questo passeggiare andando da una terrazza all'altra, e il non poter dormire, mi ha regalato questo azzurro tenue appena dopo il nascere del sole.
Trovo questo scritto nel Web, lo copio...non so a chi appartiene, ma è semplice ed è quello che stavo pensando quando mi è capitato sotto gli occhi.Da anni
al mio risveglio, non ho più nessuno a cui augurare un buon giorno o donare un sorriso, e lo invio a chi mi onorerà della sua attenzione, a questo mondo di navigatori senza i quali mi sarebbe stato molto difficile continuare il mio cammino.
Un sorriso non costa niente e produce molto arricchisce chi lo riceve,
senza impoverire chi lo da.
Dura un solo istante,
ma talvolta il suo ricordo è eterno.
Nessuno è così ricco da poter farne a meno,
nessuno è abbastanza povero da non meritarlo.
Crea la felicità in casa,
è il segno tangibile dell'amicizia,
un sorriso da riposo a chi è stanco,
rende coraggio ai più scoraggiati,
non può essere comprato, ne prestato, ne rubato,
perché è qualcosa di valore solo nel momento in cui viene dato.
E se qualche volta incontrate qualcuno
che non sa più sorridere,
siate generoso,dategli il vostro,
perché nessuno ha mai bisogno di un sorriso
quanto colui che non può regalarne ad altri.

13 commenti:

  1. Ricambio il tuo sorriso e i mille altri che ogni giorno mi regali con la tua presenza, molto più che virtuale!
    Cara Strega Bugiarda, magari tutte le streghe e i bugiardi fossero come te!
    Ti sono vicina e ieri ti ero vicina in modo particolare... se leggi il mio post capirai perché... ;-)

    RispondiElimina
  2. Sono qui per regalarti il mio sorriso augurandoti di vero cuore che questi sorrisi sinceri ti entrino dentro di te e ti facciano dimenticare anche per un solo istante le case brutte.
    Con sincero affetto cara Stregabugiarda.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. grazie per la visita al mio blog e complimenti per le belle foto e i tuoi pensieri che ho letto con piacere.
    www.pumkin-pie-girl.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Cara strega,non mi sembri bugiarda,stai dicendo delle cose vere sul sorriso.Grazie delle tue parole,questa mattina in particolare ne avevo proprio bisogno!Un bacione,ti invio un sorriso,Rosetta

    RispondiElimina
  5. Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo "recensioni", passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

    A presto!

    RispondiElimina
  6. TESORO...

    GUARDA!!!

    Avvicina i tuoi occhi allo schermo...mi vedi?

    Sono dietro al logo della tua "B" di blogger...affonda lo sguardo...vedrai il mio sorriso...a me...tutti i giorni...!

    Manda a me tutti i giorni il tuo buongiorno...lo sentiremo entrambe amplificato nel cuore...come l'eco...ed un esemplare UNISONO!

    Mi sei mancata streghetta/fatina...mi sei mancata! ...baciiiiiiii....NI

    RispondiElimina
  7. Oh, io te lo mando un bel sorriso, e un grande abbraccio...parte ora ora dalla Superba e arriverà a breve nel regno delle due Sicilie...non siamo tanto lontane, lo vedi? E' già arrivato!

    RispondiElimina
  8. Pensa a quanti invece si svegliano con qualcuno al fianco e non lo degnano di uno sguardo, subito in piedi, via ognuno verso la propria giornata,io non so chi stia peggio sai?
    Tu in fondo puoi donare il tuo buongiorno a noi e sei sicura di aver gratificato qualcuno nel farlo, anche se non lo vedi! :-)))
    PS altro che guerre puniche, i cuscini rotondi di velluto liscio sono tornati di moda...tuppo passa tutto si trasforma nulla si distrugge...NELLA MODA!
    Un megabbraccio !!!!!
    Manu

    RispondiElimina
  9. Fantasticà Manù, grazie della tua dolce e costante presenza... le guerre puniche erano rivolte solo al piacere del mio "durare".Se leggi il mio post sulla moda... condividerai con me... che l'unica cosa veramente di moda nella moda è "LA MODA"
    Un sorriso ...

    RispondiElimina
  10. Merce rara, un sorriso sincero e spontaneo! Fa soprattutto bene a chi lo fa!

    RispondiElimina
  11. Grazie Strega Bugiarda..mai conosciuta una bugiarda che dice tante verità..Sei sempre presente a donarci i tuoi pensieri e i tuoi sorrisi.
    Le riflessioni sul sorriso che hai trovato nel web io credo siano state scritte da Padre Pio..
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  12. I sorrisi liberi e immediati che ricordo sono solo quelli da bambino,
    Molto tempo fa
    perchè le stagioni si accorciano e si dilatano
    al di fuori della nostra volontà
    senza il nostro arbitrio
    senza nient'altro che la loro essenza racchiusa in ciò che siamo diciamo
    scriviamo.
    Non ci sono strade sempre uguali
    ma il punto d'arrivo
    il momento finale, l'ultima comprensione
    o l'ultima verità
    sono ad attenderci comunque...
    a rimproverarci talvolta di aver osato, sperato
    amato.
    Non ti avevo mai letto così
    era un altro tempo frettoloso,
    inutile? Non so dirlo
    so che dopo anni di chiusura per i troppi errori
    e le cattiverie gratuite
    dopo il sogno infranto
    io ho aperto del tutto.
    Tu invece hai chiuso. Il web non fa per gente come noi.
    Troppi vuoti, troppi non sapevo
    o sapevo male
    troppo del niente e troppo poco dell'armonia insita
    nelle pieghe dell'animo che cerca. E sorride.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli da bimbo, quelli di un cuore pulito che anche l'amore, il bene, il sogno non hanno ancora sporcato. Quelli che con gli anni diventano di compiacimento, di convenienza, o peggio di ipocrisia, costretti da una società che ci fa crescere ma ci leva il genio che era in noi.
      A conti fatti è il cammino che conta, di lui ricordiamo tutto o quasi, e passo dopo passo vediamo sempre più sfocato un traguardo che avevamo visto forte e luminoso, e che non appartiene più ai sogni.
      Dici di non avermi mai letto così...
      eppure se vai indietro e rileggi i tuoi commenti sono fra i pochi che rivelano la comprensione di quello che si è letto.
      Succede anche nei libri, gli anni che passano, le esperienze, una sensibilità affinata del bene e del bello, ci fa riscoprire pieghe prima sorvolate.
      Il web siamo tutti noi, e come nel reale, darsi con un sorriso generosamente, avere entusiasmi e passioni rende il nostro stare qui affascinante e magico, ma siamo fragili rispetto all'avarizia della vita.
      Pensa un po', se non ci fosse stato questo elettrodomestico io non avrei mai letto, Tramonti ad Occidente, Reverso, Tour operetor, e l'intrigante storia di Giulia... senza considerare tanto altro.
      Un sorriso

      Elimina

I commenti sono liberi la stupidità o peggio no-