Più si apprezza la vita e più si restituisce

21 giu 2017

Siamo tutte principesse

Post del 15.5.2011

Che settimana...!! prima le curiosità e i pettegolezzi per il matrimonio del secolo; durante e poi i parallellismi con la suocera, e da parte di tutti il volere con determinazione far diventare tutta la favola moderna... principesca!!
Certo l'atmosfera coinvolge... e anche psicologicamente tutti sentiamo il bisogno di sognare... ma se dobbiamo sognare... perchè sognare la cinquecento? per me , se sogno deve essere, sogno la rolls-royce!
Di veramente regale e principesco ho trovato il grande amore che tutti gli inglesi hanno per la casa regnante, per la loro regina, l'entusiasmo al loro passaggio, la voglia di sogno riposta sulla casa reale trovo sia la vera favola.
Certo gli ultimi matrimoni sono andati tutti alla malora, e allora si dice che si spera in questo poichè gli sposi sono innamorati.
E gli altri, non erano innamorati? Io credo proprio il contrario, che i matrimoni sono finiti poichè non fatti per "ragioni di stato" o per opportunità di discendenza, ma come tutti i matrimoni moderni, fatti solo per amore.
E si sa... ragazzi con educazione diversa, famiglie non dello stesso livello sociale, culture ed etnie diverse, finita la passione...finiscono  trombate e matrimonio!
Capisco che ci vuole tanto di cappello per una storia che nel giro di tre generazioni passa dalla miniera a Buckingham Palace, ma senza voler ricordare le foto di kate, prima di sapere che sarebbe diventata la moglie del futuro Re, vogliamo parlare della banalità di una sposa che compra in un grande magazzino tre completini intimi e tre vestitini per il viaggio di nozze? E poi scusate, sarò dissonante rispetto ai cori... ma dove era l'eleganza della nonna se non che fosse in perfetto stile Ape Regina? E quando mai le damigelle, che debbono per tradizione essere le parenti in età da marito, in modo da dimostrare la prolificità della famiglia, vestite di bianco in concorrenza alla sposa? Questo è stato un errore di segno blu, di stile e di etichetta, la sorellina, che per inciso si chiama PIPPA, avrà avuto un lato bi notevole, ma lo sarebbe stato ugualmente in un colore pastello, ed il mondo intero avrebbe sognato lo stesso, unica cosa da "sogno" del matrimonio... PIPPA.
e tanto tanto altro... uffa  per me il sogno è stata una utilitaria.
PS. bozza di giorni fa non pubblicata, la posto adesso, lontana da casa e senza finire i miei antipatici commenti.

4 commenti:

  1. non sono antipatici commenti....sono acide osservazioni.....azzeccate mi sembra...complimenti
    ciao da una nuova lettrice....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaah azzeccare dei commenti con acidità mi fa sentire tanto strega strega e non bugiarda... e non trovo sia giusto fare i complimenti ad "acide" osservazioni.
      Ma la strega li accetta e ti perdona e ti augura di trovare con gli anni la tua identità.
      Un sorriso
      Gingi

      Elimina
  2. Be noi prima di loro, e abbiamo dominato pure loro, e le occasioni le abbiamo cominciato a perdere molto tempo prima.
    Il fatto e che ragioni da commercialista, se non capiamo che per crescere dobbiamo tornare indietro, all'umanesimo, non andremo da nessuna parte. Altro vhe mancanza di acqua, e morte per il 70% dell'umanità fra poco per il riscaldamento, qui ci chiudono i rubinetti dell'aria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei indietro Gus, parli incora di ideologie ed uomini, ma quando vi accorgerete che sono finiti i tempi di UOMINI quali Berlinguer e Almirante, oggi ci vuole solo buon senso.
      Niente armi, niente guerre, niente plastiche, niente jet, etc etc

      Elimina