Più si apprezza la vita e più si restituisce

07 giu 2017

Il Guscio mio

Eccomi qui con la voglia di scrivere, di comunicare con questo mondo virtuale, che è parte importante ed essenziale del mio stare nel tempo.
Star male ed essere consapevole della mala sanità,  (ma non nel singolo individuo che stimo ed ammiro)  e per ciò avevo deciso di non chiedere aiuto.
Andare a letto e pensare che, fra mille montagne russe, la vita è stata una vita speciale, che i figli hanno lavoro e sono amati, che nel tempo ti è stato restituito quanto hai seminato e i tuoi bisogni sono inferiori a quel poco di cui puoi disporre.
Che sei miracolata per non avere aspettative da parte di chi poteva esserne  oggetto,  e nell'attesa della fine pensare razionalmente che essa è l'unica certezza della vita.
Tutto questo serenamente, immobile e ferma, insieme ad un velato rimpianto di non aver il tempo per inseguire cio che mi ha sempre accompagnato ... i sogni.
Poi, la voglia di finire qualcosa che è ancora in sospeso ha fatto scattare la molla che ha portato alla richiesta di aiuto. Ed è stato il mio dottore a chiamare il 118, lui era lontano..
Attimi concitati, e poi le corse ... mi hanno shakerato per ben tre volte, mentre pensavo che bisognerebbe avere ambulanze con gli ammortizzatori delle limousine....
Amici miei, se non fosse per il fatto che sono lontana da casa e mi manca il caos dei miei lavori, la verde terrazza, il risveglio con vista porto ed isole, potrei dire che questo "inconveniente" è stato un gran colpo di c....lo insperato.
Finalmente dopo anni ho trascorso giorni insieme ai miei figli, praticamente ho preso due piccioni con una fava.
Poi sono stata coccolata in casa di mia sorella, una maga di lavori femminili, ed adesso, che per mio figlio il periodo di lavoro intenso sta volgendo alla fine, sono da lui, nel mondo che ho amato, e che è stato anche il mio per tanti decenni.
Avevo avuto il primo intervento, nel periodo in cui abitavo in Chiantishire...  ed allora un amico mi aveva detto "ben arrivata nel club di chi vive nella paura".
A quel club, non mi sono iscritta, ed ho vissuto come se nulla fosse avvenuto, anzi, consapevole che il cuore è infido, fin dalla settimana successiva al primo restauro, sono andata a sperperare, scialacquare,  e curiosare nella mia Roma... città viva e fatata.
Il Chianti è un posto sereno che distende, invece a me stava "stendendo"....
Poi le letture, le esperienze a Pomaia, da Osho a Chiusdino, la consapevolezza e il desiderio di apprendere l'arte di invecchiare, gli insegnamenti di Hillman mi hanno naturalmente portato al rientro verso le radici e alla ricerca di un percorso interiore inseguendo la vacuità delle cose e la pace nella bellezza che è in natura e nell'amore.
Ma, a quanto pare, io : passionale, eccessiva, d'annunziana...inquieta, costantemente alla ricerca del nuovo, curiosa, non ho sopportato la fatica della tranquillità, gli sforzi per evitare coinvolgimenti etici e politici e questo andare contro la mia indole... mi ha "stressato".
Esatto, come con la camomilla, i cui effetti su di me, per quelle rare volte che ho provato a prenderla,  sono insonnia, acidità, scombussolamento... *_°.

Oramai è tutto pronto, fino a domattina nulla da fare, il taxi verrà per le 7,30, continuo a riinserire i miei post nel blog, altrimenti per il 10° compliblog non ci riuscirò a rinfrescarlo e preparalo per quello che sarà il suo andar oltre la siepe.

33 commenti:

  1. Non sei l'unica ad avere quegli effetti con la camomilla...conoscevo una persona pure io.
    Il tuo post mi ha commossa, mi ha trasferito quanto hai scritto...o sei molto brava tu a scrivere (e ne sono certa) o sono io estremamente sensibile (e pure di questo sono convinta)...a questo punto mi sa che entrambe le cose sono la causa dell'aver sentito così questo tuo post.
    Mi auguro le corse con ambulanze senza buoni ammortizzatori siano terminate ma che continuino a lungo le coccole per te...
    Ti abbraccio stretta e con il cuore.
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono a casa e comincio a star meglio, ma purtroppo non mi sento come dopo la prima volta.
      Comunque oggi, mi sentivo nel mio regno.... ho già un mare di disordine in giro....e tante cosine da fare.
      Un sorriso

      Elimina
  2. E' vero, la tranquillità può essere deleteria, ma anche il troppo agitarsi alla fine stroppia.
    Questa versione della camomilla come eccitante non la conoscevo; sembra i miei caffé che, quando troppi nella giornata, mi fanno cadere dal sonno.
    Ciao, riguardati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahah io da sempre, quando non riuscivo a dormire, mi rendevo conto che avevo dimenticato di prendere il caffè. adesso è tardissimo, mi sono fatta un deca e vado a ninna
      Lunedì o martedì controllo e poi spero di tornare a pieno regime.
      Un sorriso.

      Elimina
  3. Che sollievo,sono passata ogni giorno nella speranza di trovare
    buone notizie!Sono felice che tutto si sia risolto positivamente.
    Tanti auguri per una serena convalescenza in buona compagnia.
    E non dire:...e questo suonava come un cattivo augurio!
    la strega sei tu non io!!!!
    un saluto da un'isola vicina...beh non tanto vicina...LARA
    CARPE DIEM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, strega ma sono sincera quando dico che non riesco più nelle magiche pozioni.
      grazie anonima che cogli l'attimo.
      Gingi ti invia un bacione

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie Sandra, il tuo sorriso positivo e gioioso è una mgnifica medicina.
      Gingi

      Elimina
  5. Che bello leggerti streghina, eccoti! Spero che ogni giorno tu stia sempre meglio.
    Ma poi scusa, noi non siamo donne da camomilla, macché, ti pare?
    Smack smack smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono venuta a trovarti.... ma quante cose magnifiche hai postato in questo mese....
      buona notte e gioiosa domenica
      Un abbraccione

      Elimina
  6. E' un piacere ri-leggerti e ritrovare la streghetta di sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. luli, ancora non sono al mio optimum... ma ho tante cose da scrivere ed ho in mente anche un po di trasgressione... e vorrei ricordare e sottolineare un mondo che appare a molti come futile e leggero,ma che ruota intorno a grandi professionalità, arte applicata, ed eleganza...quella vera che sta nella testa.
      Spero di trovare di nuovo il mio entusiasmo e l'ironia necessaria.
      Un sorriso

      Elimina
  7. Dai Gingi, forza e coraggio. Dalla vita dobbiamo prendere quello che ci dà di bene e cercare di dimenticare il male. Qualche anno fà ho avuto un problema fisico e, secondo i medici, avrei dovuto restare attento a come mi muovevo. Ho resistito due mesi e poi ho ripreso a funzionare come prima: bici, nuoto e camminate a cielo aperto. Credo che non andrò più da quei medici. In ogni caso è un vero piacere ritrovarti anche se da qualche tempo allungo gli interventi perché sono troppo preso, malgrado io sia in pensione. Mi sono proposto di fare ogni giorno anche una sola cosa utile. Oggi ho installato, in casa, i rivelatori di fumo e di CO2 che saranno obbligatori, qui da noi, entro poco tempo. Un amichevole abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elio, che bravo che sei! seguirò i tuoi consigli, anche se questa volta il dopo non è stato come 8 anni fa.
      La provenza mi aspettava in giugno... e farò di tutto per ritornare.
      Un sorriso

      Elimina
  8. Fatti coraggio, da noi si dice "se cambia può solo migliorare"...buon fine settimana....ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie giancarlo, anche a te una gioiosa domenica, e un abbraccio all'uomo che canta con entusiasmo l'amore.
      Un sorriso

      Elimina
  9. Cara Gingi che dire? Meno male che poi quel giorno "ti sia scattata la molla"! Ci sarà sempre qualcosa in sospeso da completare, ora fai una giusta convalescenza, coccolata dai figli e potrai quindi tornare a godere in santa pace della tua verde terrazza con vista sul mare.Mi raccomando però: da brava ragazza giudiziosa ascolta il tuo cuoricino!
    Buonanotte Susanna

    RispondiElimina
  10. Susanna, sono venuta a trovarti.... ed ho ancora negli occhi il tuo giardino candido e silenzioso.
    Sono a casa, di nuovo sola, ma debbo dire che la mia solitudine è libertà, e sto tanto bene, da psicologa mi puoi capire ?
    Oggi, non ho fatto quasi nulla, tranne con esasperante lentezza innaffiare...
    una serena domenica e un grande abbraccio
    gingi

    RispondiElimina
  11. Bentornata Gingi, leggo contemplo e taccio, ti auguro solo una buona Domenica delle Palme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima, spero di passare una settimana santa di pace e serenità.
      Un sorriso
      Gingi

      Elimina
  12. Ciao carissima,avevo letto di volata il post e ti immaginavo ancora nei pressi.La visita inaspettata e graditissima di mia sorella mi ha portata via dal pc,per un paio di settimane,è bello avere delle sorelle,come dici pure tu.
    Leggo che sei rientrata a casa,goditi un po di riposo assieme al piacere del ritorno, fra le tue cose.
    Sereni giorni e un sorriso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiccina sono appena rientrata, i giorni sono volati è già passato più di un mese, ed è bellissimo essere supercoccolati e altrettanto bello ritornare nel mio guscio.
      Un sorriso

      Elimina
  13. Ciao, sono Noris e non sono abituata a scrivere commenti; voglio iniziare proprio con te perchè mi hai fatto simpatia "al volo"!!! Se capisco come funziona questo tipo di corrispondenza, avremo modo di conoscerci meglio. Adoro parlare di emozioni di vita con persone sensibili ed intelligenti! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che qualcosa nel mio blog ti ha spinto a scrivermi.
      Io ho tenuto questo blog per tanto tempo, scrivevo e non interagivo con alcuno, poi lo scorso anno, non ricordo neanche come, e iniziata la conoscenza con alcune signore stupende... e meravigliosi blogger.
      Inizia un tuo blog...sono due click, e scoprirari come dentro di te ci sia tanto da dire, e quanti interessi hai fino ad adesso sopiti.
      Un sorriso e spero di fare la tua conoscenza virtuale.
      gingi

      Elimina
  14. Ciao cara. Un percorso di vita contorto e complesso il tuo, pur se felice ed appagato. Bello quello che dici con grande semplicità e sensibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ambra cara, le vite di ciascuno di noi sono specili, la mia anche particolare...
      comunque sto cominciando a pensare che il mio stato leggero possa essere anche uno "stato di allegra demenza"
      Un caro abbraccio, e a presto.

      Elimina
  15. La tua vita ti appartiene è la sola cosa in fondo che è davvero nostra.
    Ciao streghetta.

    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  16. Una vita movimentata alla ricerca del vero e del bello come Leopardi.
    Io scriverei dannunziana e non d'dannunziana. In ogni caso non cambia niente. Di bello ha scritto le Novelle della Pescara e la Pioggia nel Pineto, ispirandosi alla pineta di Viareggio, e non di Pescara, e questo non posso perdonarglielo.

    RispondiElimina
  17. Certo non cambia nulla anche perchè si chiama D'Annunzio e non Dannunzio. ;-)
    Per me di bello, oltre alla Pioggia nel pineto, versi sensuali e dolcemnte musicali, ha scritto sopratutto Il Piacere, prosa che sembra poesia ambientata in una calda e rosata Roma.
    Perdona, perdona, da buon comprensivo.
    Bacio G

    RispondiElimina
  18. Avevi un bel giro nel 2012.. come cambiano dinamiche e rapporti.. dovresti scriverci un post.. perché l'esperienza è fondamentale.. ;)

    RispondiElimina
  19. Dal 2007 ad oggi vi sono tanti post che parlano di me dei miei pensieri ed esoerienze. ho messo tutto in bozze e verranno fuori insieme ai nuovi perche sono sempre in movimento .
    Ora sono vecchietta e cerco compagni di viaggio

    RispondiElimina

Sono fortemente amareggiata, ho dovuto mettere la moderazione ai commenti, dopo 10 anni di rispetto, e condivisioni pulite.
Perdonatemi