Più si apprezza la vita e più si restituisce

1 giu 2017

IDEA di STE..







Questa sera scrivo ad una "idea", e a te chiedo grande pazienza... perchè debbo dirti tante.... troppe cose.
Perciò, tu idea, continua a chattare, suonare, arrangiare.... non rispondermi e lascia che io ti parli... con l'illusione che ascolti, come io ascolto te, con la tua allegria, il tuo entusiasmo, i tuoi racconti, i tuoi ricordi, quando riempivi la mia vita e mi entravi, lentamente nelle vene, per essere tuttora in circolo attraverso il cuore.
Intelligenza raffinata, cervello che mi affascina, esperienze che mi incuriosiscono, marachelle di bimbo che al ricordo, ancora oggi, accompagnano i miei solitari sorrisi, e mi spiace tu non abbia saputo "valutare la vacuità dell'apparire" che è ben poca cosa rispetto all'essere.
E allora ti racconto la mia favola.
Ero giovane, bella, ricca e stronza.... (lo so, stai pensando che stronza lo sono anche adesso).
Vedo la scena, ed ho nitido il ricordo, le luci, la musica, gli odori, di questo "presente" di molti anni fa....tanti, troppi!!
Ero nel night di un villaggio turistico, una stupenda grotta naturale con uno sbocco sul mare.
Appena entrata vedo un ragazzo ballare, guarda languidamente la ragazza tenendola per i fianchi, ma a distanza.
E' una notte di luna, ha appena fatto il bagno, le sue spalle abbronzate e lisce, la pelle fino ai fianchi imperlata di luccicanti gocce, il jeans morbido e scivolato sui fianchi, la sensualità e l'eros che trabocca dai loro esseri, che lentamente si muovono, seppur distanti, è viva come l'immagine di amore e psiche, e provo un desiderio, un turbamento che non era... non é quella ricerca cerebrale che credo sia il mio unico interesse.
Erano sul finire quei favolosi anni '60, ed io ero il prototipo di quella splendida gioventù, unita da ideali, ottimista su sogni e progetti, che sapeva candidamente e con entusiasmo godere delle calde notti estive.
Dopo qualche sera la nostra enorme comitiva si sposta in un altro locale della costa, non faccio in tempo ad entrare che vedo il ragazzo che mi aveva stupito ed incuriosito.... che mi aveva turbato.....
Bello come il sole, con i capelli cenere striati dal mare, che rideva, scherzava, apriva bottiglie di champagne e agitandole le spruzzava sotto le mini di un gruppo di turiste.
Scena spiritosa, per nulla volgare e.... chiesi ad una mia amica chi fosse il biondino....e cosa stesse festeggiando, e lei:
"Sta festeggiando il primo anniversario della liberazione, era sposato, si è separato lo scorso anno"
Sposato a 21 anni, separato a 22, questo Adone aveva appena 23 anni.
La mia amica aggiunse:
"Non avere grilli per la testa, a meno che tu non voglia stare allegra per due sere e poi star male per lungo tempo"
Ed io, secca, decisa, asciutta, e forte del fatto che avevo sempre avuto tutto, e che ero cresciuta all'insegna dello slogan di mia nonna materna...." viziala... viziala.. che ha tempo per soffrire nella vita" risposi:
"mettiamo scommessa che è la prima e l'ultima volta che festeggia l'anniversario della libertà?"
E' inutile dire che ho vinto la scommessa....e la stessa sera, seduta in un angolino, stanca per i troppi shake e twist...si avvicinò un ragazzo... bello, allegro, elegante, sicuro di se, direi anche molto gettonato, che , offrendomi una coppa di champagne, mi invitò a brindare alla sua libertà, cosa che feci con piacere, "completamente persa" come già ero.
Sono passati tanti, tantissimi anni, io ho tenuto in piedi la scommessa e questa "idea" di lui.... che, solo adesso, posso dire di non aver mai conosciuto.
Non ho sofferto un " più a lungo".... ma per la vita.
Le vite di ognuno di noi sono assurde e paradossali, ma al tempo stesso tanto normali.
Adesso ci sei tu, solo una "idea".... adesso si fa per dire, è già passata "un'era", se valutiamo con i tempi del computer.
Ma vi sono dei meccanismi mentali, delle alchimie, delle casualità e causalità che fanno parte del "mistero".
Quante risate, quanta ironia per frasi tenere provocanti affettuose, ricevute da mille contatti virtuali.... poi, improvvisamente quel turbamento di allora, quell'entrare nelle vene, quelle frasi che erano a tempo col battito del mio cuore.... e tu, sei solo una "idea" che circola nelle mie vene, mentre ho di te... la presenza della tua musica.

7 commenti:

  1. Sei una donna dalle qualità non comuni.....non che io pensi tu non abbia i tui difetti!!!
    Ma leggere queste tue parole, questa tua storia, è veramente coinvolgente........ne vale assolutamente la pena.
    Trovi parole per descrivere le tue sensazioni, le tue emozioni, che sembra di viverle e di stare a guardare un film.
    Non ti azzardare più nel definirti "pallosa"...non lo sei mai stata e mai lo sarai per nessuno, nemmeno per i tanti dementi che si incrociano in rete......chiunque apprezzerebbe queste tuoi "appunti di viaggio".
    Brava e complimenti per la persona che sei.......originale, simpaticissima, ironica, e di aspetto molto molto gradevole......leggendo il tuo blog c'è solo da imparare.....Lezioni di vita e non solo!!!! (ho letto anche le note sul CV.......grande!!!)
    Ciao
    Con immenso affetto, stima.....e desiderio di incontrarti.
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. COMMOSSA..... E SENZA PAROLE!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pinella mi hai letto con interesse se sei andata a guardare pure il novembre del 2007.
      Ieri sera ti pensavo, ed aspettavo che mi chiamassi.... ma sei arrivata lo stesso...
      Un bacione

      Elimina
  3. Tutti abbiamo emozioni e sensazioni, ma quelle più belle capitano solo a chi le sa descrivere bene. Ed è giusto così.
    Sei splendida.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici? A me sembra di non riuscire mai a trovare le parole adatte ad esprimere il mio sentire, le mie passioni, i miei interessi.
      Grazie Gus, tu sei buono e mi fai bene.

      Elimina
  4. Hai espresso emozioni, sensazioni, ricordi in un modo così intenso e vivido che che il tuo ricordo mi è entrato dentro come se fosse un mio ricordo. Bellissimo.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonella, non aggiungo nulla.
      Un abbraccio

      Elimina