Più si apprezza la vita e più si restituisce

6 giu 2017

Dedicato : L'arte di Essere Fragili

11 commenti:

  1. I giovani adesso non hanno più alcuna autorità, eccetto chi guida il loro canto, chi li lancia nella baraonda, nel ballo.
    La caratteristica di questa autorità, che non corrisponde a qualcosa che uno è, di male o di buono, di cattivo o di bene, è che è breve.
    Quello che li fa cantare e ballare in discoteca vale per lì, quando tornano a casa non vale più.
    Invece, quando uno trova un altro che rappresenta il proprio dolore meglio di quanto sappia dire lui, lo ha sempre come compagnia.
    Quando leggevo Leopardi non mi era amico. Rappresentava molto meglio di quello che avrei saputo fare io, quello che io sentivo, ma non mi era amico: era un'autorità fuori di me. Un po' per curiosità, un po' per dovere ho incominciato a capire certe cose. Leopardi mi spiegava le ragioni del suo essere malinconico e io non condividevo. I suoi lamenti li sentivo veri ma aumentavano la mia malinconia. Un motivo in più per essere in contrasto con lui, ma non solo non ero in contrasto, anzi mi diventava amico. Avevo compreso che uno ti diventa amico nella misura in cui tu lo interiorizzi, vale a dire, comprendi le ragioni del perché lui ti rappresenta.

    RispondiElimina
  2. http://francobattaglia.blogspot.it/2014/10/il-giovane-piu-che-favoloso.html

    "Leopardi se li godeva vorace quegli anni curiosi, i sogni assaggiati e la mente spalancata a una Visione Totale che, a noi altri, non ci sfiorerebbe neanche se campassimo cent'anni alle Maldive" autocit. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leopardi era consapevole che scriveva per le generazioni future e i suoi punti fermi erano Verità e Bellezza.

      Elimina
    2. Franco, non sono riuscita a leggere il post relativo al link inviato... fra l'altro se ti sei autocitato, io sono curiosa come una scimmia.

      Elimina
    3. Gingina, è un post. Prova a mettere il link sulla barra degli indirizzi.

      Elimina
    4. Gus caro l'ho fatto, ma forse in quel momento si era persa la connessione, la Basilicata è una regione indietro troppo indietro in tutto.

      Elimina
    5. Una loggia con vista sui filari di viti nelle colline toscane, ma anche una piccola finestra di una torre, in dirittura della luna piena, possono far vedere oltre il "limite" più di molti anni alle Maldive, non ho visto il film e preferisco le visioni della mia mente, ma io sono fatta male.credo che non ci sia nulla di più potente della nostra mente.
      Notte

      Elimina
    6. ..in effetti il link funziona postato sulla barra di google.. riprova, oppure, se sei proprio curiosa, scrivi Leopardi nel "cerca" del mio blog.. è un post che scrissi in occasione dell'uscita del film... ;)

      Elimina
  3. la sua era una visione illuministica, quindi più che verità realtà e dalla sua visione veniva naturale la bellezza.
    Bravo Gus, tutti, hanno di Leopardi solo una visione pessimistica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..che poi, ragazzi, basterebbero le Operette Morali a smentire questa veste lugubre e stereotipata..

      Elimina
    2. Franco, vedo che hai postato il tuo "attento" commento a notte fonda, o all'alba di un nuovo giorno.
      Appena sveglia apro questa mia casa, per la colonna sonora da sballo impostata da Enzo, lascio qui ed intanto comincio la giornata con la mia musica, o la sua, è uguale.
      Da un po di giorni aprendo capita Dettagli, quanto avrebbe condiviso Leopardi questi dettagli.

      Elimina